Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

30 Settembre 2020

Piombino: operazione antidroga delle Fiamme Gialle


Piombino, 30 ottobre. Nel pomeriggio e nella prima serata di venerdì scorso, i finanzieri della Compagnia di Piombino hanno attuato un piano straordinario di controllo del territorio e di contrasto agli illeciti in genere finalizzato, come sempre, ad assicurare una maggiore condizione di sicurezza a favore dei cittadini.
Alta è stata l’attenzione dedicata dalle Fiamme Gialle piombinesi, che hanno intensificato i controlli nelle aree cittadine maggiormente a rischio, con particolare attenzione ai luoghi di ritrovo e maggiore concentrazione di giovani.
Con l’impiego di 15 finanzieri e l’ausilio di una unità cinofila, sono state controllate 46 persone e 21 veicoli. Eseguita anche una perquisizione locale presso l’abitazione di un extracomunitario.
Tre le persone segnalate al Prefetto perché trovate in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale ed una denunciata alla Procura della Repubblica di Livorno. Sequestrati 75 grammi di droga.
Il primo intervento è stato eseguito presso i giardini pubblici “l’orto dei frati”, parco solitamente frequentato, per la sua conformazione e dotazione di giochi e strutture, da famiglie con bambini compresi tra 0 e 10 anni. Nell’area gioco lato mare, diventata nell’ultimo periodo presidio fisso di adolescenti e ragazzi, sono stati sottoposti a controllo 8 giovani. Tra questi, un sedicenne ed un ventiquattrenne sono stati trovati in possesso di marijuana per uso personale e, quindi, segnalati al Prefetto.
Successivamente, nella zona compresa tra via Flemalle e via Landi, sono stati notati due giovani che si stavano allontanando da una casa diroccata. Uno dei due, un venticinquenne della zona, è stato trovato in possesso di un involucro contenente eroina. Anche per lui è scattata la segnalazione al Prefetto.
Nella prima serata, dopo aver notato un extracomunitario che si aggirava con fare sospetto nei pressi di piazza Dante Alighieri, i finanzieri lo hanno pedinato fino alla zona di via Landi, dove hanno deciso di sottoposto a controllo.
Nel corso della successiva perquisizione eseguita in un immobile poco distante sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro, 71 grammi di hashish ed un bilancino elettronico di precisione. Determinante è stato l’apporto dell’unità cinofila del Reparto con il cane antidroga Eass, che ha fiutato la droga nascosta nel vano dove sono installati i contatori dell’energia elettrica ed in una spaccatura della soglia di una finestra. Del sequestro è stata informata la Procura della Repubblica di Livorno.
Sono stati inoltre eseguiti diversi controlli nei confronti di alcuni esercizi commerciali cittadini, taluni dei quali non sono risultati in regola con l’emissione degli scontrini.
Altro ambito controllato è stato quello relativo all’impiego di personale senza le previste garanzie contrattuali, previdenziali ed assistenziali. Nel corso dei controlli nei confronti di 2 attività, su 8 lavoratori identificati 2 sono risultati “in nero”.
L’attività svolta rientra in un piano di controlli a contrasto dell’illegalità in genere, tra cui si collocano i controlli fiscali e quelli in materia di lavoro nero, nonché di quelle condotte di particolare allarme sociale come lo spaccio di droga. Aspetto questo ultimo che desta particolare preoccupazione nelle famiglie, anche in considerazione della giovane età dei soggetti sempre più spesso coinvolti in fatti di questo tipo.