Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2020

Polo tecnologico a Livorno, mano tesa della Regione


(Massimo Masiero) Livorno – dicembre. E’stata pronta la risposta dalla Regione al sindaco Filippo Nogairn che ha annunciato di essere disponibile alla creazione di un polo tecnologico e della ricerca (nella foto la Dogana d’acqua ristrutturata). “Sono lieto delle conferme sui progetti per un polo tecnologico e di ricerca a Livorno che il sindaco Nogarin annuncia alla stampa – ha rilanciato l’assessore alle attività produttive Stefano Ciuffo – ma spero che alle dichiarazioni seguano gli atti e gli accordi indispensabili per la crescita del progetto”. E aggiunge: “La Giunta regionale ha stanziato per parte sua 5 milioni di euro, e non 3 come affermato, per questo polo tecnologico-universitario, che riguarda l’ex Dogana d’acqua come lo Scoglio della Regina, sedi che sia la Scuola di Sant’Anna che l’Università di Pisa ritengono adeguate per insediamenti di grande importanza come il laboratorio di robotica marina, che già lavora da anni in loco all’interno di una sede del tutto insufficiente”. Poi precisa. Quanto il sindaco afferma di aver anticipato, fa parte dello stanziamento “la cui liquidazione seguirà i normali percorsi di rimborso previsti dall’Accordo di Programma (non una “convenzione”), che deve essere firmato congiuntamente da Regione e Comune. “Peraltro, come mi pare confermi lo stesso sindaco – prosegue l’assessore – la struttura della Dogana d’acqua, a differenza dello Scoglio della Regina che è di proprietà comunale, dipende dall’Autorità Portuale che a quanto pare non ha ancora ufficializzato concessioni d’uso. Nessun ritardo da parte nostra quindi, e nessuna retromarcia sulle risorse stanziate, anzi. Qui non posso che confermare la volontà della Regione di favorire questo progetto, che certamente arricchirebbe la città di Livorno legandola al mondo della ricerca più avanzata, e la disponibilità ad individuare ogni sede ritenuta utile dove tutti i soggetti interessati potranno ribadire le modalità di sviluppo delle iniziative annunciate”. Si delinea quindi un percorso che potrà favorire la città e farla progredire con maggiore speditezza e concretezza in un settore nel quale in passato sono state realizzate strutture d’avanguardia, che attendono di essere ulteriormente valorizzate nell’ottica di una collaborazione istituzionale, che dovrà essere agevolata e incrementata e che porterà concreti benefici sul territorio.
masierolivorno@gmail.com