Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 9 20 Dicembre19

Presentato il centro sportivo, Livornello sorgerà a Fauglia


(Chiara Lucchesi) Fauglia, 15 novembre 2019 – Nella mattina di oggi, venerdì 15 novembre, al Teatro Comunale di Fauglia, alle porte di Livorno, è stato presentato il progetto relativo alla realizzazione del nuovo centro sportivo dell’As Livorno Calcio. Durante la conferenza stampa sono intervenuti il sindaco di Fauglia Alberto Lenzi, il direttore generale amaranto Massimo Milli, il geometra Dario De Rosa, l’architetto Andrea Tognoni e Giorgio Sacchi per il gruppo Spinelli. 

In altre parole, Livornello sorgerà nel territorio comunale di Fauglia, in località Valtriano. La struttura, polivalente, prevede undici campi da calcio, di cui sei in erba, due sintetici e tre più piccoli da calcio a nove, un campo da tennis, una piscina, una palestra e una foresteria a disposizione della prima squadra e del settore giovanile. Nel giro di sette od otto anni, forse nove, se tutto andrà bene il Livorno calcio avrà il suo Livornello, il centro sportivo degli amaranto.

Il patron del Livorno, Aldo Spinelli, ha mantenuto la promessa fatta a suo tempo. La società di via Indipendenza investirà nel progetto circa 10 milioni di euro. Attorno a 300 mila euro, invece, ammonta la spesa a carico del Comune di Fauglia per gli oneri di urbanizzazione e procedimenti affini.

Come riportato dal sito ufficiale della Società amaranto, Livornocalcio.it, hanno preso prima la prima il sindaco Lenzi e subito dopo il direttore Milli.

“Questo progetto del Centro sportivo dell’A.S Livorno Calcio può rappresentare un’opportunità per la comunità faugliese, sia in termini di afflusso turistico sia dal punto di vista occupazionale per i nostri concittadini”, ha spiegato il sindaco Lenzi “Vi saranno ricadute tangibili grazie anche all’accordo “compensativo” con il quale la Società si è impegnata ad accollarsi interventi significativi sul patrimonio pubblico e/o di uso pubblico del territorio comunale”.

Si tratta di un intervento rilevante che prevede il riuso degli impianti e fabbricati esistenti con alcuni potenziamenti per la realizzazione di servizi e attrezzature a supporto alle attività sportive. Tutte le opere previste saranno condizionate alla messa a dimora di formazioni arboree ad integrazione di quelle già esistenti, in maniera da limitare l’impatto visivo, inoltre verranno recuperati percorsi preesistenti legati al precedente impianto ippico agricolo e le viabilità interne saranno ripristinate conservando la permeabilità del terreno così pure parte delle aree destinate a parcheggio, in modo da rispettare l’ambiente e non essere di alcun impatto.

“Come anticipato nel programma di mandato, questa amministrazione ha come obiettivo la riduzione del consumo di suolo a carattere residenziale e ha interesse a favorire iniziative come questa che presentiamo oggi e nelle quali vediamo possibilità di sviluppo nell’interesse generale della collettività”, ha precisato Lenzi. “Riteniamo che il progetto del :Livorno vada in questa direzione. Ovviamente questo percorso, appena iniziato,è subordinato a tutte le autorizzazioni e verifiche che la normativa richiede”.

Dopo il primo cittadino la parola passa al direttore generale amaranto Milli: “La società del Livorno, in linea con la propria filosofia di crescita e programmazione, ha deciso di fare un ulteriore passo in avanti e nelle belle aree di via Poggio alla Farnia nel comune di Fauglia, prossimamente, sorgerà il centro di allenamento della prima squadra, del settore giovanile e la nuova sede”. E ancora: “Sarà la nascita di un luogo che rappresenterà un polo di eccellenza per tutta la zona coinvolta. L’acquisizione è stata resa possibile dalla volontà, dalla lungimiranza e dall’impegno di sviluppo nella società amaranto da parte della famiglia Spinelli”.

Milli ha ringraziato il Comune di Fauglia nella persona dell’attuale sindaco Alberto Lenzi ma anche del precedente sindaco Carlo Carli, l’ingegner Giorgio Sacchi del gruppo Spinelli, il geometra Dario De Rosa e l’avvocato Filippo Di Rocca, tutti “per il lavoro svolto fino ad oggi e per quello che continueranno a fare”.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,