Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

19 Agosto 2022

Il clarinettista Filippo Nuti (foto fornita da Simini)

Primavera di musica, al via la stagione di concerti del conservatorio Mascagni


(Angela Simini) Livorno, 26 marzo 2022 – Si intitola “Primavera di Musica” una imperdibile stagione di Concerti da Camera offerta alla città dal conservatorio Pietro Mascagni, della quale sono protagonisti giovani Maestri e allievi che hanno raggiunto un alto livello esecutivo e interpretativo, come abbiamo notato nel primo appuntamento, alla Goldonetta. La stagione musicale spazia su un ricco repertorio di quattro secoli, dal ‘600 e ‘700 di Vivaldi, e poi di Mozart, fino al ‘900 di Saint-Seans, Dukas, Prokofiev, Shostakovic, Rota passando attraverso Beethoven, Schumann, Chopin, Liszt, Brahms, Wagner. Ne saranno interpreti giovani musicisti, tutti formati o in via di formazione al Mascagni, che hanno superato due audizioni.

“Abbiamo chiamato la stagione Primavera di Musica, non solo perché inizia proprio con l’avvento della stagione del rifiorire della natura, ma anche perché gli interpreti sono nella primavera della loro vita e del loro percorso artistico”, ha dichiarato il Presidente del Conservatorio, dott. Marco Luise in apertura del primo incontro.

“Abbiamo deciso di produrre questa stagione” – ha affermato Renato Meucci, direttore artistico del Mascagni – “perché nella nostra scuola stanno crescendo dei veri e propri talenti. Vogliamo che la città di Livorno possa constatare che questa sua Università della Musica, che è il Conservatorio, è una instancabile fucina dove si forgia un patrimonio artistico che, probabilmente, i più neppure sospettano che esista. Stanno crescendo dei veri e propri talenti. Vogliamo che la città di Livorno possa constatare che questa sua Università della Musica, che è il Conservatorio, è una instancabile fucina dove si forgia un patrimonio artistico che, probabilmente, i più neppure sospettano che esista.” Ed ha proseguito:

“Mi sono davvero stupito di trovare una così alta qualità tecnica e artistica nei giovani; tanto che è stato davvero difficile operare la scelta necessaria”.

Nel primo incontro la pianista Michela Spizzicho, al flauto Paola Barsacchi, al clarinetto Filippo Nuti hanno eseguito musiche di Nino Rota, Robert Schumann e Sergei Prokofiev con grande maturità interpretativa, che ha dato la misura della proposta. Se ne sottolinea il merito in quanto Barsacchi e Nuti, pur avendo un curriculum prestigioso, non hanno conseguito il diploma di secondo livello, sono cioè in via di formazione, eppure tanto bravi.

Sono in programma altri 6 concerti fino al 17 maggio, che si svolgeranno tutti di martedì, h.18, alla Goldonetta o ai 4 Mori:

– 5 aprile, ore 18 – teatro Goldonetta: Daniele Cofano, corno – Angela Panieri, pianoforte- Domenico Frondella, fagotto – musiche di Hermann Neuling, Paul Dukas, Franz Strauss A.Vivaldi e Mozart

-12 aprile, ore 18 – Teatro 4 Mori: Edoardo Mancini e Samuele Drovandi al pianoforte, musiche di Chopin, Beethoven , Stravinsky

– 19 aprile, ore 18:00 – Teatro La Goldonetta: Niccolò Chiaramonti alla chitarra, musiche di Manen, Wolfango Dalla Vecchia, Hans Werner Henze, A. Company.

– 26 aprile, ore 18:00 – Teatro 4 Mori: al pianoforte Rafael

Soler Vilaplana al pianoforte- musiche di R.Schumann, M. De Falla,

F. Chopin, M. Ravel

– 3 maggio, ore 18- Teatro 4 Mori: Filippo Tenisci al pianoforte, musiche di Richard Wagner/Franz Liszt.

– 10 maggio – Teatro 4 Mori : Iacopo Fallani al flauto – Michele La Greca al clarinetto – Francesco Saviozzi pianoforte, musiche di Camille Saint-Saëns, Filippo Bruno, di Johannes Brahms/Michael Webster, Dmitri Shostakovich, Georges Bizet/ Michael Webster .

I concerti sono a ingresso libero.

Info: 0586 403724.

Tags: , ,