Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

21 Ottobre 2020

Restaurati dal Rotary e riconsegnati a Livorno due preziosi dipinti del Settecento, andranno al nuovo Museo della Città


(Marco Ceccarini) Livorno, 21 gennaio – Una bella serata di grande emozione ha accompagnato ieri, sabato 20 gennaio, la restituzione al Comune di Livorno, dopo il restauro, dei dipinti “Festa in piazza Grande” e “Festa in darsena”, entrambi datati 1766, del pittore Tommaso Gherardini, artista fiorentino del Settecento che operò soprattutto a Livorno ed a Firenze.
All’incontro, svoltosi nella Sala degli Specchi di Villa Mimbelli, hanno partecipato l’assessore comunale alla Cultura Francesco Belaise, il presidente del Rotary club Livorno Giorgio Odello e la restauratrice Maria Teresa Leotta. Presenti, inoltre, esponenti del Rotary e funzionari dell’ufficio Cultura del Comune.

Soddisfatto l’assessore Belaise che ha ringraziato il Rotary e ha parlato di “importante evento per la comunità livornese” ricordando la prossima apertura del Museo della Città ai Bottini dell’Olio entro il 30 aprile, luogo dove “i due dipinti saranno collocati”.

Il presidente Odello, dopo aver parlato di “serata di grande emozione perché il contributo rotariano si sostanzia in concrete operazioni di servizio” e perché “sincera e grande è stata l’attenzione del folto pubblico verso i progetti rotariani dedicati alla cultura ma anche al sociale e ai giovani in un intreccio virtuoso e nobile di sviluppo duraturo e sostenibile”, ha ricordato che “i due dipinti sono stati restaurati grazie al finanziamento del Rotary Livorno nell’ambito dei progetti portati avanti dal nostro club per la promozione della cultura, delle arti e dello spettacolo livornese”.
Odello era accompagnato dalla presidente della commissione Cultura del club di service, Olimpia Vaccari, storica dell’arte e coordinatore del Centro studi storici sul Mediterraneo dell’Università di Pisa.

Le due opere, dopo un accurato intervento di restauro, sia nella tela che nella cornice, sono state restituite al Comune per essere destinate al Museo della Città che sarà aperto all’interno del Polo culturale dei Bottini dell’Olio. Il Rotary, per questo doppio intervento, ha effettuato un impegno di spesa di circa 3 mila 600 euro.
Ieri pomeriggio, a Villa Mimbelli, la restauratrice Leotta ha sottolineato “la qualità degli interventi realizzati sui due dipinti”, le “operazioni di pulitura della superficie pittorica ed i ritocchi fatti sulle vecchie stuccature”, facendo vedere anche le varie fasi del delicato restauro, molto apprezzato da addetti ai lavori e semplici cultori dell’arte.

A completare la serata, gli interventi di due funzionari dell’ufficio Cultura del Comune, Giovanni Cerini e Laura Dinelli, che hanno fornito ulteriori ragguagli sull’importanza e l’appropriatezza del doppio restauro. Il primo, dopo aver aver sottolineato il valore degli interventi, ha letto una nota della storica dell’arte Loredana Brancaccio della Sovraintendenza dei Beni architettonici e culturali di Pisa. La seconda ha concluso raccontando la storia dei due dipinti ed illustrandone il significato attraverso la descrizione dei festeggiamenti, uno in città e l’altro sul mare, rappresentati nelle stesse opere di Gherardini.