Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2022

Un'immagine della Monroe (foto fornita da Nesti)

Sale la febbre per Blonde, il film su Marilyn a sessant’anni dalla scomparsa


(Donatella Nesti) Livorno, 3 agosto 2022 – Il 5 agosto 1962 veniva trovata senza vita nella sua casa di Brentwood, a Los Angeles, Marilyn Monroe. Norma Jeane Mortenson Baker, questo il suo vero nome, aveva solo 36 anni. La stella di Hollywood, sex symbol dello schermo, ha ispirato artisti di tutto il mondo e moltissimi scrittori e scrittrici hanno rivisitato il suo mito, tra queste la pièce Norma Jeane Baker of Troy della canadese Anne Carson liberamente tratta dall’Elena di Euripide che sovrappone la figura leggendaria della regina di Sparta rapita da Paride a quella di Marilyn Monroe.

Moltissimi film sulla sua vita ed i suoi amori ed anche alla 79a Mostra del Cinema di Venezia, dove verrà presentato ’Blonde’, prodotto da Netflix, l’attesissimo film di Abdrew Dominik che vedrà Ana de Armas nei panni di Marilyn Monroe, reinventando con audacia la vita di una delle icone più leggendarie di Hollywood.

Dalla sua infanzia imprevedibile come Norma Jeane, attraverso l’ascesa alla fama e i legami sentimentali, Blonde mescola realtà e finzione per esplorare la sempre più vasta differenza tra l’immagine pubblica e quella privata dell’attrice. Scritto e diretto da Andrew Dominik, il film vanta un cast straordinario che oltre ad Ana de Armas nella parte principale include anche Bobby Cannavale, Adrien Brody, Julianne Nicholson, Xavier Samuel ed Evan Williams. Il romanzo da cui è tratto il film è Blonde, scritto dall’autrice Joyce Carol Oates. Scritto nel 1999 è stato cinque volte finalista del premio Pulitzer. Joyce Carol Oates riscrive la vita di Marilyn Monroe e ne fa un romanzo di fantasia, in cui le molte vite e le mille contraddizioni di un’icona contemporanea si fondono e si confondono insieme.

Ana de Armas ha dichiarato: “Il film si sviluppa con i sentimenti di Norma Jeane e le sue esperienze. Ci sono momenti in cui ci troviamo dentro il suo corpo e la sua mente e questo offre agli spettatori l’opportunità di comprendere cosa significasse essere Norma e Marilyn al tempo stesso.” L’attrice ha aggiunto: “Le ambizioni di Andrew erano chiare fin dall’inizio: presentare una versione della vita di Marilyn Monroe dal punto di vista della protagonista. Desiderava che il mondo provasse che cosa realmente significa essere non solo Marilyn, ma anche Norma Jeane. Ho trovato che fosse il modo più audace, impenitente e femminista di accostarsi alla sua storia, un modo mai visto prima d’ora”.

Il film sarà presentato a Venezia 2022 e uscirà su Netflix dal 28 settembre. Già sale l’attesa in Italia, quindi anche in Toscana ed a Livorno, per questa “pellicola” sulla donna-mito che fu Marilyn, a sessant’anni dalla scomparsa.

Tags: , , ,