Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2020

Salviano: alla Festa de l’Unità confronto con cittadini e imprese sul dopo alluvione


Livorno, 23 settembre. Al Circolo PD Enrico Berlinguer Salviano-La Leccia (nella foto la storica Casa del Popolo) la prima iniziativa nell’ambito della Festa de l’Unità esclusivamente dedicata al confronto pubblico, alla discussione e all’approfondimento. “Che cosa fare, dopo la disastrosa alluvione del 10 Settembre nella Città di Livorno, per la messa in sicurezza del territorio e per corrispondere ai bisogni dei cittadini e delle imprese. Come rilanciare l’iniziativa sui principali problemi della nostra zona e dei nostri Quartieri residenziali”. Su queste linee si è sviluppato il dibattito, presenti l’assessore regionale, Cristina Grieco, il consigliere regionale, Francesco Gazzetti, il consigliere del Presidente Enrico Rossi sui temi del lavoro, Gianfranco Simoncini, il segretario dell’Unione comunale di Livorno del PD, Federico Bellandi, introdotti dal segretario del Circolo PD, Alberto Brilli. Iniziativa partecipata e di confronto diretto con il territorio per offrire alla cittadinanza un primo riepilogo della situazione degli interventi realizzati e quanto l’amministrazione regionale sta mettendo a disposizione della popolazione colpita dall’alluvione. Assenti per impegni istituzionali e personali il Direttore della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Mauro Grassi, ed il capogruppo PD in Consiglio comunale, Pietro Caruso.
Durante l’incontro pubblico è stata ricordata la tragedia: la perdita di vite umane, la desolazione degli sfollati in una città ferita profondamente. Riflessioni dovute anche alla necessità di una risposta alle emergenze non solo quando si presentano, ma anche di implementare, senza scuse, le attività di prevenzione e di sicurezza degli interventi strutturali, in ritardo, nell’ attuazione del piano di emergenza della protezione civile e quello del progetto per la riduzione del rischio idrologico. Senza dimenticare di aver percepito una città che spontaneamente si è alzata e del forte esempio che i giovani hanno dato mettendosi a servizio della propria comunità. Spazio anche al territorio dove il segretario del Circolo Pd, ha ricordato la crucialità del quartiere di Salviano attualmente colpito dall’alluvione e che non è più secondario, ma nevralgico per la città e la viabilità. Ringraziamento congiunto anche al presidente del circolo Arci-Salviano, intervenuto, ricordando l’azione e presenza dei Circoli Arci a supporto degli sfollati insieme alla Caritas.
Di rilievo gli interventi di Gazzetti, Grieco e Simoncini che si sono succeduti raccontando le azioni intraprese dalla macchina amministrativa regionale in concerto con quella Nazionale e Comunale con le attività che sono state messe in atto, da subito, per dare una risposta alla città colpita dagli eventi accaduti da soli tredici giorni. Gli interventi immediati posti in atto: tempestiva mozione congiunta approvata all’unanimità dal Consiglio Regionale, primi 3 milioni stanziati (si pensa di incrementarli prima della scadenza della variazione di bilancio regionale), delibera della dichiarazione dello stato di emergenza dei Comuni coinvolti con il relativo stanziamento di 15.570.000 per l’attuazione dei primi interventi anche per la ricostruzione dei ponti crollati da parte del Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni. In attivazione l’Ufficio del Commissario Regionale, dopo la nomina del Presidente della Regione, Enrico Rossi, commissario delegato per gestire l’emergenza, che sarà operativo da inizio della prossima settimana. Inoltre la Regione ha richiesto al Governo 180 milioni di euro per affrontare i danni della calamità naturale. La commissione del consiglio regionale dell’ambiente, presieduta da Stefano Baccelli, ha effettuato il sopralluogo alle zone colpite dall’alluvione.
Sono stati ricordati i servizi attivi e quelli in via di attivazione: Ufficio del Commissario Regionale presso il Genio civile di via Nardini 31 aperto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Sarà a disposizione di coloro che sono stati danneggiati dall’alluvisone per il distrigo dlele pratiche e per l’indicazione degli iter amministrativi da seguire. Nella stessa sede sarà in funzione anche uno sportello di Fidi Toscana per la presentazione, da parte delle Pmi e dei professionisti (P.IVA) danneggiati, delle domande di concessione di microcredito da 5mila a 20mila euro a tasso zero. Attivo è anche il bando Fondo di garanzia- Sostegno alla liquidità delle PMI colpite da calamità naturali fino a 800.000 euro.
In attivazione anche un ulteriore sportello per le imprese che hanno subito l’alluvione che sarà organizzato presso la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno su richiesta del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dei vertici della Regione, del Presidente della Provincia, del sindaco di Collesalvetti, della vicesindaca del Comune di Livorno. Saranno gestite dallo sportello le domande delle imprese per accedere ai fondi Regionali e Nazionali che saranno dedicati, in raccordo con le richieste presentate dalle associazioni di categoria.
In attivazione, con il coordinamento dell’assessore regionale Grieco, uno sportello sociale per i cittadini che hanno perso tutto durante l’alluvione e che permetterà di ricevere un contributo, in fase di definizione, proponendo un bando che tenga conto dei danni reali subiti e che cerchi di dare un supporto a tutti i cittadini coinvolti. Il bando per richiedere il contributo non andrà in conflitto con le risorse che saranno stanziate a livello Regionale e Nazionale e sarà sulla linea delle precedenti esperienze di gestione delle emergenze.
L’incontro pubblico ha permesso anche di raccogliere le richieste pervenute dalle imprese e dai cittadini per la tutela delle fasce deboli della popolazione colpita. L’incontro è stato esempio di partecipazione democratica e di volontà di voler risolvere le molteplici criticità legate ad una calamità naturale che la città e le Istituzioni stanno affrontando.
Proseguono gli appuntamenti in programma: ieri si è parlato di “Lavoro, ambiente, vita sociale. Idee e progetti politici a confronto per costruire nuove prospettive a Livorno. A partire dalla sicurezza del territorio”. In programma gli interventi dei consiglieri comunali Marco Bruciati, capogruppo di Buongiorno Livorno; Marco Cannito, capogruppo di Città Diversa; Alessio Ciampini, del gruppo PD; Andrea Raspanti, capogruppo di Futuro; Michela Berti giornalista del quotidiano Il Telegrafo, moderatrice del dibattito. Oggi, sabato 23 Settembre , alle ore 18 , confronto pubblico sull’esperienza di Governo, le politiche per il post alluvione di Livorno, il futuro del Paese e del Partito Democratico. Interverrà Silvia Velo, sottosegretaria all’Ambiente, e membro della Direzione nazionale del Pd. Intervisterà Alessandro Guarducci, capocronista de Il Tirreno.