Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 14 Ottobre 2019

Sarà restaurata la statua del granduca Leopoldo alla chiesa di San Jacopo


(Simone Consigli) Livorno, 8 ottobre 2019 – Il Comitato il Gioiello Dimenticato, che si occupa del recupero della cripta della Chiesa di San Jacopo, ha raggiunto un accordo con l’Amministrazione comunale per il restauro della statua del granduca Leopoldo, situata sul lato sinistro della piazza, attigua all’omonima chiesa.

Pochi giorni fa si è tenuto un incontro tra il Comitato e l’assessore alla Cultura, Simone Lenzi, che ha dato il via libera all’operazione. Così prossimamente, burocrazia permettendo, si stabiliranno i tempi della messa in opera dell’intervento, mentre è già stato nominato Giovanni Cerini per buttare giù una bozza e dare via al restauro, che verrà certificato dalla ditta Decorarte.

Gli interventi riguarderanno la cancellata e l’integrità della statua, che potrà splendere anche di notte, grazie all’installazione di un impianto di luci.

Il monumento al principe illuminato e saggio, Pietro Leopoldo, a cui si deve il Codice Leopoldino che permise al Granducato di Toscana di essere la prima Nazione al mondo ad abolire la pena di morte, fu eretto nel 1797 per la celebrazione dell’ampliamento dell’antico Lazzeretto, dove è stata fino al 1927, anno in cui l’opera andò a trasferirsi ed integrarsi con la piazza della chiesa di San Jacopo.

L’autore fu il carrarese Andrea Pelliccia, vincitore del concorso istituito all’epoca, il cui progetto fu privilegiato per l’esattezza delle dimensioni e della posa del soggetto.

A fine restauro è prevista una celebrazione, in data da definire, alla quale parteciperà l’ultimo discendente del Granduca, Sigismondo d’Asburgo Lorena, residente in Svizzera e spesso partecipe alle iniziative ufficiali in memoria dell’avo.

Il Comitato il Gioiello Dimenticato per questo restauro ha potuto contare, oltre agli sponsor ufficiali, anche sulla donazione di venti copie firmate e timbrate e messe in vendita, di una litografia del monumento, ad opera del pittore Marc Sardelli. Al timone del Comitato il Gioiello Dimenticato c’è Enrico del Chicca. L’associazione ha restituito alla città di Livorno la cripta della Chiesa di San Jacopo, rendendola visitabile a tutti, una delle rarissime testimonianze della storia medievale della città. Di recente sono state liberate ed allestite altre stanze dell’eccezionale cripta dell’antica chiesa costruita sul cuore dello scoglio, ove avvenne il famoso miracolo dell’acqua viva ad opera di San Giacomo.

Il restauro della statua del Granduca Leopoldo è nato da una proposta di don Ivano Costa, della parrocchia di San Jacopo.

“I rapporti con la parrocchia sono ottimi ” , dichiara Del Chicca. “E negli anni, con le nostre raccolte fondi, non abbiamo mai pesato neanche di un euro”.


Foto del profilo di Redazione

About Redazione,