Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

4 Giugno 2020

Un panetto di cocaina (foro d'archivio)

Scoperto all’Elba un traffico di cocaina, otto persone agli arresti domiciliari


Portoferraio, 17 maggio 2020 – Scoperto all’Elba un traffico importante di cocaina, grazie alla Guardia di Finanza, un’attività illegale all’ombra del coronavirus Covid-19 che aveva il suo centro di smistamento in un noto negozio di saponeria.

Oltre le polveri le bianche dei detersivi, R.B, portoferraiese di circa 60 anni, pare smistasse in uno stanzino ben altra polvere più pericolosa e redditizia. E non a caso l’operazione, che ha coinvolto ventisette militari elbani e quarto cani anti droga, è stata chiamata Soap & Drugs e ha portato il commerciante ed altre sette persone agli arresti domiciliari.

Un’inchiesta avviata dall’ordinanza del Gip di Livorno, dopo indagini di circa un anno e mezzo con numerose intercettazioni telefoniche, ambientali e perquisizioni che hanno portato a tale epilogo. Secondo i finanzieri il traffico era finalizzato allo spaccio e al consumo di più di due chili di cocaina, per un valore che va sui 200 mila euro. Ma altri soggetti sono indagati e sono coinvolte in tutto trentacinque persone, otto poste agli arresti domiciliari, tre indagate e ventiquattro segnalate come consumatori della cocaina, che giungeva da Roma.