Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 27 giugno 2019

Segregava e picchiava il marito, donna arrestata a Roma


(Dina Nantes) Roma, 7 marzo 2019 – Non esistono solo casi di maltrattamenti ai danni delle donne, in ambito domestico, ma anche degli uomini. Questo, almeno, a giudicare da quanto hanno rilevato gli agenti del commissariato Monteverde di Roma, che hanno arrestato una donna con l’accusa di aver segregato, picchiato, umiliato, offeso e sequestrato il marito in modo continuativo per futili motivi. I coniugi sono di origine peruviana.

Secondo quanto accertato dagli agenti della Polizia di Stato, infatti, la donna, quando riteneva che l’uomo i lavori avesse mal sbrigato i lavori domestici relativi al bucato e ai piatti, chiudeva il marito in soffitta impedendogli perfino di consumare i pasti. A tal fine, per essere sicura che non potesse alimentarsi, sembra che addirittura versasse del disinfettante sul cibo che poteva essere a sua disposizione. Inoltre, secondo quanto si apprende, pare che la donna costringesse il marito anche a salire e scendere le scale velocemente in modo da cadere e farsi male. Una circostanza, questa, che sarebbe accaduta più volte.

Dall’inchiesta è emerso che l’uomo è stato sottoposto ad anni di vessazioni, umiliazioni, maltrattamenti da parte della moglie che, è il caso di dire, aveva ridotto l’uomo in uno stato di schiavitù, facendo leva sulla soggezione fisica e psicologica, che il marito accettava, sembra, solo per amore del figlio, che pare a sua volta fosse impaurito dai modi bruschi ed autoritari della mamma.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,