Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

domenica 17 Novembre 2019

Settant’anni fa il grande Segovia si esibì a Livorno, quel concerto sarà commemorato il 18 ottobre


(Simone Consigli) Livorno, 15 ottobre 2019 – Venerdì 18 ottobre verrà commemorato il concerto del virtuoso chitarrista spagnolo Andrés Segovia a Livorno, nel tempio della Congregazione Olandese-alemanna sugli Scali degli Olandesi.

Il tempio protestante neo gotico, restituito a una parziale fruizione dopo i restauri terminati nel 2016, nella sua storia fu una rinomata sala concerti. Eretto nel 1864, sopravvissuto ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, il tempio il 5 maggio 1949 ospitò il concerto del celebre Segovia, chitarrista entrato nella storia della musica sia per la sua bravura che per aver diffuso la chitarra classica come materia di studio per musicisti al pari degli altri strumenti da camera.

L’evento è organizzato dalla Congregazione Olandese-alemanna e dall’Associazione Livorno delle Nazioni, alla quale va gran parte del merito per il restauro parziale del tempio terminato nel 2016 a seguito dell’inserimento della Chiesa degli Olandesi nella lista dei Luoghi del Cuore.

La collaborazione per questa giornata di commemorazione si avvale della partecipazione dell’Associazione Accademia degli Avvalorati, del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo e dell’Archivio di Stato.

Il culto protestante prevedeva per le sue funzioni una parte preponderante per i cori e per l’organo. Questo ha fatto sì che le chiese venissero costruite con una particolare attenzione all’acustica, fatto che, opportunamente sfruttato, portò a ricche stagioni concertistiche all’interno della chiesa livornese, nel periodo del dopoguerra.

La giornata commemorativa inizierà alle 16 con l’inaugurazione della lapide in memoria del concerto. La cerimonia avverrà presso la Chiesa degli Olandesi. La lastra di marmo della lapide è stata offerta dalla ditta di Fabrizio Iozzelli, mentre le spese per l’incisione sono state sostenute dalla Congregazione Olandese-alemanna.

I festeggiamenti continueranno in serata con un omaggio musicale a Segovia, costituito da un concerto a offerta libera a partire dalle 21, allestito nelle sale del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo in via Roma. Ad esibirsi sarà il chitarrista Michele Greci, nato ad Anacapri in provincia di Napoli, diplomato presso il conservatorio Morlacchi di Perugia, laureato in discipline musicali in “chitarra solista” e ricercatore musicale, esperto di storia degli strumenti musicali e ideatore e costruttore di un nuovo tipo di chitarra classica che è salita all’attenzione dei media per aver operato una piccola rivoluzione nel campo della liuteria. Un esemplare di questo modello di chitarra fu donato a papa Giovanni Paolo II. Greci si esibirà in musiche di Anonimo, Fernando Sor, Francisco Tarrega, e Isaac Albeniz.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,