Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Settembre 2020

Un particolare di un dipinto di Modigliani (foto d'archivio)

Sette donne oltre le tele, il 27 agosto in Fortezza Vecchia un libro dedicato a Modì


(Stefano Bramanti) Livorno, 26 agosto 2020 – Aurora Marchi, Giuliana Magli, Marzia Torri, Caterina Corucci, Rachele Da Rin Casetta, Gioia Di Guida e e l’82enne Matelda Novelli, sono le sette autrici dei racconti dedicati ad Amedeo Modigliani, uno degli artisti più importanti del Novecento, cui ricorre il centenario dalla morte.

La raccolta di racconti verrà illustrata alla Fortezza Vecchia di Livorno nel pomeriggio di domani, giovedì 27 agosto, ore 19, ad ingresso libero. A presentare l’opera sarà il professor Adriano Pierulivo, noto scrittore e poeta. ex docente nella scuola dell’obbligo, ma sarà presente anche Gilda Vigoni, responsabile e curatrice della casa natale di Amedeo Modigliani.

Il volume si intitola “Al di là della tela, storie sul filo di Modigliani” ed è edito da Carmignani Narrativa, a Pisa.

“Il noto pittore livornese”, commenta Pierulivo, “è entrato nella vita delle sette autrici, come il fischio del treno della famosa novella di Pirandello. Il fischio comporta un cambiamento, cosciente o meno, tra erotismo, schizofrenia e fuga dalla realtà. Fughe e situazioni dentro le quali ci costringiamo senza una via d’uscita”.

Ma come è nata l’intesa che ha unito le donne autrici dei racconti, c’è da chiedersi. Si sono accorte di riconoscersi in una nuova atmosfera e di poter trovare l’ispirazione partendo proprio dalle opere di Modì. Così sono partite da sette dipinti che hanno suscitato in loro le emozioni più disparate e sono andate “al di là delle tele” a cercare ciò che era invisibile ai più.