Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 10 dicembre 2018

Sostegno e reddito d’inclusione, circa settecento domande in città


Livorno, 21 febbraio – Circa 610 mila euro ( 609.734 per l’esattezza) destinati a rafforzare e promuovere il sistema di presa in carico e sostegno attivo all’inclusione sociale e lavorativa dei cittadini beneficiari di Reddito d’Inclusione nel triennio 2017-2019. Lo scorso gennaio 2017 l’Associazione dei Comuni della Zona livornese, con capofila Comune di Livorno, a seguito della candidatura a finanziamento di un apposito progetto, ha avuto accesso alle risorse disponibili sul PON-FSE (Programma Operativo Nazionale-Fondi Strutturali Europei) inclusione 2014-2020.

Agli uffici comunali del Sociale sono già pervenute domande circa 700 domande per accedere al ReI e al momento il progetto è in buono stato di avanzamento.La situazione è stata illustrata da Ina Dhimgjini, assessore comunale al sociale. (nella foto)
Sono stati infatti realizzati alcuni di obiettivi importanti per il conseguimento del risultato finale.
Tra questi: il consolidamento della partnership con il Centro per l’impiego di riferimento mediante la sottoscrizione, in data 04/07/2017, del Protocollo di cooperazione disciplinante le modalità di collaborazione operativa necessarie ad assicurare la presa in carico intersistemica e multidimensionale dei bisogni degli utenti esclusi dal mercato del lavoro; il rafforzamento del servizio di Segretariato sociale, con l’assunzione di personale adeguatamente qualificato, in funzione di favorire l’accesso informato e consapevole ai percorsi assistenziali rivolti ai cittadini in condizione di difficoltà e supportare gli interessati nella predisposizione delle domande di accesso al Reddito d’Inclusione;
La progettazione e l’avvio del percorso di accompagnamento e supporto formativo rivolto agli operatori preposti alla presa in carico e alla elaborazione e attivazione di progetti personalizzati di sostegno attivo all’inclusione socio-lavorativa. Il percorso formativo è iniziato ieri, 20 febbraio, coinvolgendo gli operatori dipendenti da tutti gli enti pubblici istituzionalmente responsabili ed aderenti alla partnership del progetto (Comuni, A.usl e Centro per l’impiego).
Conclusione della procedura co-progettazione ad evidenza pubblica per la sperimentazione e attivazione di nuove misure di sostegno, a carattere “professionalizzante” finalizzate ad incrementare le opportunità occupazionali degli utenti beneficiari dei percorsi di sostegno, con il risultato del potenziamento e della diversificazione dei servizi erogabili nell’ambito dei percorsi assistenziali individuali. La co-progettazione, conclusa il 19 dicembre scorso con la sottoscrizione di un accordo di collaborazione tra il Comune e le agenzie formative accreditate partecipanti, permetterà infatti, a partire da quest’anno, l’erogazione gratuita, mediante appositi voucher, di specifiche e dedicate misure di sostegno attivo all’inserimento lavorativo, ed in particolare di percorsi di formazione professionale
Sono inoltre in fase di avvio le procedure negoziali di acquisto di tutti gli ulteriori beni e servizi strumentali e di supporto previsti dal progetto, tra cui in primis il servizio di supporto all’operatività delle equipe multidisciplinari responsabili della presa in carico degli utenti beneficiari di REI o comunque aventi diritto a percorsi di sostegno attivo all’inclusione (SIA), così come necessario per far fronte alla consistente domanda di sostegno che si registra sul territorio.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,