Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2020

Sottopasso ferroviario via Magri, mercoledì 22 apertura. La nuova viabilità


Livorno, 20 novembre. Conclusi i lavori per la realizzazione del sottopasso ferroviario di via Padre Nicola Magri, nei pressi del passaggio a livello di via delle Sorgenti, alle ore 11 di mercoledì 22 novembre è prevista l’inaugurazione.
Al taglio del nastro presenti sindaco Filippo Nogarin, direttore territoriale di Rete Ferroviaria Italiana, Efisio Murgia, assessore comunale ai lavori pubblici Alessandro Aurigi, rappresentanti delle imprese che in questi anni hanno lavorato nei cantieri del progetto.
Sempre nella stessa giornata di mercoledì, entrerà in vigore la nuova viabilità (sono anche previste nuove fermate dei mezzi pubblici) e avverrà la definitiva chiusura dei due passaggi a livello rimasti in città: quello, appunto, di via delle Sorgenti, e il vicino passaggio a livello di via Provinciale Pisana, sempre all’intersezione con via Magri, in corrispondenza del quale, il 9 marzo 2016, è stato inaugurato un sottopasso ciclopedonale che già consente, a piedi o in bicicletta, di oltrepassare in sicurezza la ferrovia.
Sul grande sottopasso carrabile che si va a inaugurare sarà invece convogliato tutto il traffico stradale, secondo quanto previsto dal piano per la soppressione dei passaggi a livello cittadini, un progetto da 7 milioni e mezzo di euro partito nel 2010 e portato avanti dalle Ferrovie dello Stato tramite la controllata RFI Spa, con la compartecipazione del Comune di Livorno per 4 milioni e mezzo di euro, di cui 2 coperti da finanziamenti CIPE (contributi Stato-Regione).
Un progetto molto importante per la viabilità cittadina, fortemente voluto, all’epoca, dai residenti della Cigna e delle Sorgenti, sia per problemi di sicurezza, sia per problemi di mobilità, in quanto i passaggi a livello, vista anche la vicinanza della Stazione, bloccavano in continuazione l’accesso ai quartieri.
Il nuovo sottopasso di via Magri è caratterizzato da due corsie di marcia e può essere percorso, oltre che dalle automobili, anche da bus e mezzi pesanti con altezza fino a 5 metri (quindi tutti i veicoli autorizzati a circolare dal Codice della Strada, ad eccezione dei trasporti eccezionali per i quali è prevista una viabilità alternativa).
Accanto alle corsie di marcia, nel sottopasso è presente anche un marciapiede, realizzato nel rispetto della normativa contro le barriere architettoniche, grazie a una sopraelevazione lungo il tratto centrale del tunnel che fa sì che il percorso pedonale non presenti eccessive pendenze.
La nuova viabilità. Mercoledì 22 novembre, in concomitanza con l’apertura del sottopasso carrabile, entrerà in vigore, in via definitiva, la nuova viabilità, già approvata con ordinanza comunale n. 9174 del 15/11/2017.
Ecco quanto stabilisce l’ordinanza: istituzione del senso unico di marcia nel tratto di via Nicolodi compreso tra via Leopardi e via Verga (direzione di marcia via Leopardi – via Verga), e nel tratto di via Verga compreso tra via Nicolodi e via Chiabrera (direzione di marcia via Nicolodi – via Chiabrera); istituzione del doppio senso di marcia nel tratto di via Chiabrera compreso tra via Magri e via Verga/via Teresa Mattei, e nel tratto di via Magri compreso tra via Chiabrera e via R. Corrie; istituzione del divieto di transito in via Magri all’altezza dell’intersezione con via Provinciale Pisana e in via Corrie all’altezza dell’intersezione con via Mattei. Le suddette chiusure saranno delimitate da impedimenti fisici; istituzione del divieto di transito ai veicoli aventi un’altezza superiore a metri 5 all’interno del nuovo sottopasso di via Magri; istituzione della “direzione obbligatoria a sinistra” in via Verga all’altezza dell’intersezione con via Chiabrera per i veicoli aventi altezza superiore a metri 5;
abrogazione del divieto di transito ai veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate in via Chiabrera; istituzione del Fermarsi e Dare Precedenza in via Chiabrera all’altezza dell’intersezione con via Verga/via T. Mattei; istituzione del “dare precedenza” in via Magri all’altezza dell’intersezione con via Chiabrera, in via R. Corrie all’altezza dell’intersezione con via Magri e in via T. Mattei (per i veicoli che si immettono in rotatoria rispetto a quelli che la percorrono) all’altezza dell’intersezione con la rotatoria adiacente via delle Sorgenti; l’istituzione di una rotatoria con senso di marcia antiorario in via Magri in adiacenza al tratto inibito al transito; l’istituzione del Dare precedenza per i veicoli che si immettono nella rotatoria medesima; l’istituzione di stalli di sosta con tipologia a pettine in via Nicolodi nello slargo compreso tra il civico 26 e l’intersezione con via Verga;
l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata 0–24 in via Chiabrera (lato civici dispari) nel tratto compreso tra via Magri e via Verga; su entrambi i lati del tratto di via Magri compreso tra via Provinciale Pisana e via Nicolodi; su entrambi i lati di via R. Corrie in prossimità dell’intersezione con via T. Mattei (area di manovra); istituzione del divieto di fermata su entrambi i lati in via T. Mattei, eccetto gli slarghi esterni alla carreggiata principale; istituzione di fermate per le linee del Trasporto Pubblico Locale in via della Fonte di Santo Stefano (due), in via Mattei, in via Verga, in via Leopardi e in via Gozzano.