Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

4 Giugno 2020

Suolo pubblico per commercianti, Bruciati: “Tema da affrontare senza disparità”


Livorno 22 maggio 2020 – Il consigliere comunale Marco Bruciati, capogruppo di Buongiorno Livorno, è intervenuto oggi, venerdì 22 maggio, sulla questione del suolo pubblico per i commercianti, sia quello gratuito che quello a pagamento perché relativo agli stalli blu.

“Come già avevamo avuto modo di dire negli anni passati, e come espresso anche a più riprese in sede di campagna elettorale, la ri-pubblicizzazione della gestione dei parcheggi è diventato tema quanto mai necessario per affrontare senza disparità questa emergenza. I danni prodotti su questo tema dalle giunte precedenti targate Cosimi e Nogarin sono sotto gli occhi di tutti”, ha affermato Bruciati. “Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha giustamente proposto, attraverso un disciplinare che andrà in votazione in questi giorni, la possibilità per gli esercizi commerciali di ampliare il proprio spazio di somministrazione all’esterno del locale senza il pagamento del suolo pubblico”.

Bruciati ha quindi aggiunto: “Tuttavia il provvedimento non sarà applicabile, almeno per ora, per coloro che invece dovrebbero ampliare il proprio spazio sulle cosiddette strisce blu di ‘proprietà’ di Tirrenica Mobilità, la quale sta comunicando a molti esercizi commerciali migliaia di euro di preventivo per l’eventuale utilizzo di alcuni stalli blu. Una situazione che, se in periodo di normalità era già comunque criticabile, in questa fase acquisisce tutti i caratteri di una discriminazione bella e buona”.

“Ci auguriamo che l’amministrazione, così come ha fatto nelle settimane scorse, rivedendo drasticamente il sistema delle tariffe, si metta nuovamente al tavolo con Tirrenica Mobilità per far rispettare il comma 2 dell’articolo 11 della convenzione che recita: ‘il Comune esercita il diritto di sospendere temporaneamente l’utilizzo di aree destinate a parcheggio a pagamento in superficie, senza che il concessionario abbia a pretendere alcuna forma di compensazione o indennizzo, in caso di superiori ragioni di interesse pubblico’”, ha concluso Bruciati. “Ci associamo quindi alle proteste di coloro che, in questi giorni, hanno rivendicato una più equa gestione di questa delicata situazione, sperando che, attraverso le fasi e i tempi necessari, l’amministrazione riesca a riprendere la gestione diretta di tutto il pacchetto parcheggi prima possibile”.