Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

29 Settembre 2020

Trasporta un locomotore sul tir, ritirata la patente e sequestrato il mezzo


Livorno, 14 agosto – E’ stato fermato dalla Polizia stradale mentre, con un mezzo speciale, stava trasportando un carico eccezionale, lungo ben 43 metri, verso il porto di Livorno. All’autotrasportatore, un uomo di 38 anni residente a Martina Franca in provincia di Taranto, è stata ritirata la patente e sequestrato il mezzo.

Il fatto è accaduto nella prima mattina di ieri, domenica 13 agosto, sulla superstrada Fi-Pi-Li, vicino alla diramazione per Livorno. Sul pianale del mezzo c’era un locomotore. Il camionista aveva la licenza per effettuare trasporti eccezionali, ma non per quel giorno. Per inciso, da aprile a settembre, nel fine settimana, i trasporti ingombranti sono vietati sulle arterie di grande scorrimento della Toscana a causa del traffico intenso. Ma il camionista, visto che era l’alba, deve aver pensato che nessuno lo avrebbe fermato. Invece una pattuglia della sezione di Pisa della Polizia stradale era proprio lì, nei pressi della diramazione, per monitorare il traffico dei vacanzieri diretti al mare. Gli agenti stavano attuando lo speciale piano che la Polizia sta adottando in Toscana, finalizzato a garantire un sereno esodo verso i luoghi di villeggiatura, che contempla anche il controllo del flusso di auto verso il mare di Livorno e dintorni.

Una volta fermato, ed appurato che l’autostrasportatore non aveva alcun permesso speciale, gli agenti gli hanno ritirato la patente all’uomo, a cui hanno anche sequestrato il tir con il carico eccezionale comminandogli pure una multa di 1500 euro.