Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Ottobre 2020

Un anno fa l’omicidio di Jacopo Pieri, dalle immagini satellitari la possibile soluzione


(Marco Ceccarini) Livorno, 2 marzo – Domani, sabato 3 marzo, sarà un anno esatto che il giovane Jacopo Pieri è stato ucciso da un’auto pirata in via Sicilia all’angolo con via Bedarida, al confine tra i rioni Colline, Coteto e Salviano.
Quello di Jacopo è un omicidio stradale che ancora oggi risulta insoluto. Jacopo, 17 anni, stava tornando a casa in motorino dagli allenamenti di calcio. Stava percorrendo via Sicilia quando all’altezza di via Bedarida, secondo la ricostruzione dei fatti, un’auto gli ha tagliato la strada, provocando l’impatto che lo ha fatto sbalzare dalla sella facendolo finire sull’asfalto, dove una seconda auto, che proveniva dal lato opposto, lo avrebbe definitivamente investito.

Domani pomeriggio, in ricordo di Jacopo Pieri, i familiari, gli amici, i parenti, ma più in generale tutti coloro che lo vorranno, potranno trovarsi alle 17,30 in via Sicilia, angolo via Bedarida, per chiedere verità e giustizia.

Le indagini, ancora oggi, non hanno portato a nessuna conclusione. Eppure una possibilità per risolvere il caso ci sarebbe. La svolta potrebbe arrivare dalle immagini satellitari in possesso delle autorità militari statunitensi. Gli inquirenti potrebbero chiedere alle autorità degli Stati Uniti di utilizzare quelle immagini per risalire al momento dell’incidente e quindi per chiarire la dinamica dell’incidente. Esse potrebbero rendere alla famiglia la giustizia cui ha diritto.