Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

24 Luglio 2024

Un pallone da calcio (foto d'archivio)

Un Livorno gagliardo acciuffa il Grosseto all’ultimo tuffo, 1 a 1


(Luca Aprea) Livorno, 17 settembre 2023 – Un Livorno volenteroso e gagliardo acciuffa il pareggio all’ultimo secondo, all’Ardenza, contro il Grosseto. Ronchi ha raddrizzato la partita al sesto minuto di recupero del secondo tempo. Subito dopo l’arbitro Cerea di Bergamo ha mandato tutti negli spogliatoi.

Nel primo tempo il Livorno soffre l’organizzazione e l’aggressività della squadra ospite che si rende pericolosa più volte dalle parti di Valerio Biagini e trova il gol del vantaggio già all’ottavo minuto di gioco con il centrocampista Piergiorgio Sabelli abile nel liberarsi in area davanti al portiere amaranto su cross proveniente dalla fascia destra. Il Livorno riesce con difficoltà creare occasioni da rete sia per i meriti degli avversari, sia per la poca precisione nei passaggi e nelle conclusioni. La migliore è quella che capita al n. 9 Alessandro Cesarini che lambisce il palo esterno con un gran tiro dalla distanza.

Il Grosseto si fa invece più volte pericoloso in area di rigore sfruttando molto bene gli inserimenti di centrocampisti e attaccanti. Al minuto 18′ il colpo di testa di Edoardo Marzierli è fermato solo da un grande intervento del portiere di casa, mentre due minuti più tardi la squadra unionista trova il gol del raddoppio con Giustarini ma l’arbitro Cerea annulla per fuorigioco. Tra i migliori nella formazione maremmana l’esterno destro classe 2004 Lorenzo Aprili autore di due assist e di tante buone giocate.

Oltre ai meriti degli avversari e a qualche errore difensivo dei nostri nel primo tempo si aggiunge anche un po’ di malasorte infatti il Livorno perde per infortunio due giocatori nell’arco di mezzora ovvero Cristian Mutton, problema al ginocchio per lui, e il subentrato Matteo Frati anche lui colpito duramente dalla difesa ospite.

Nel secondo tempo gli amaranto tornano in campo con maggiore aggressività rispetto alla prima frazione e, spinti anche dal pubblico tornato caloroso e numeroso allo stadio, vanno vicini alla rete con Giulio Giordani che da posizione difilata spara però fuori. Il primo episodio chiave della gara arriva al secondo minuto di gioco della ripresa: il difensore del Grosseto Matteo Morelli commette un brutto fallo nella sua metà campo e protestando con l’arbitro peggiora la sua situazione: per Cerea di Bergamo ci sono i margini per l’espulsione diretta.

Il resto della partita si svolge nella metà campo del Grosseto e sotto la Curva Nord, i labronici attaccano a testa bassa e gli ospiti in maglia rossa si difendono ordinatamente affidando le proprie ripartenze al neo entrato Damiano Rinaldini. Per il Livorno la migliore occasione da gol capita in area di rigore sui piedi di Giordani che però tira piano e non troppo angolato e permette la parata a Francesco Raffaelli.

La gara sembra andarsi a spegnere con il risultato di minimo vantaggio per un Grosseto estremamente organizzato anche in fase difensiva. Il Livorno resta poi anch’esso in dieci per il terzo infortunio di giornata e il malcapitato è il centrocampista Daniele Bartolini costretto a lasciare il campo anzitempo. Negli ultimi minuti di gioco ed in particolare nei 6′ di recupero concessi il Livorno si affida ai lanci lunghi e anche i difensori Matteo Ronchi e Duccio Brenna diventano attaccanti. L’ultimo pallone della gara è del Livorno, il cross è una vera e propria preghiera in area che proviene dalla fascia destra, ma che trova pronto all’impatto proprio Ronchi il quale di testa disegna un perfetto pallonetto che supera il portiere ospite e si va ad insaccare nell’angolo destro della porta.

É il pareggio degli amaranto e la gioia di un intero stadio che a quel punto non ci credeva più. É un risultato importante per il morale della squadra e per il segnale che lancia a l’intero ambiente e al campionato: anche nei momenti di maggiore difficoltà quando le gambe girano meno e i passaggi non escono precisi il Livorno lotta fino all’ultimo secondo. Il prossimo impegno per Luci e compagni è adesso in trasferta a Santa Croce contro il Mobilieri Ponsacco il quale oggi ha pareggiato 1 a 1 contro la Sangiovannese. La gara è anticipata a sabato 23 settembre alle ore 15:00 e tutti noi ci auguriamo di poter rivedere in campo anche i tre infortunati di oggi.

Livorno – Grosseto 1 a 1 ( 0 a 1)

Livorno: Biagini, Shavshak(30’pt Nizzoli), Ronchi, Brenna, Brisciani, Bellini (29′ st Caponi), Bartolini, Nardi (16′ stMenga), Cesarini, Giordani, Mutton (14′ pt Frati 44′ pt Palma) . A disp. Albieri, Luci, Bassini, Kosiqi. All. Favarin

Grosseto: Raffaelli, Morelli, Schiaroli, Saio, Arcuri (44′ st Gianassi), Cretella, Sabelli (27′ st Rinaldini), Aprili(21′ st Macchi), Giustarini (4′ st Bruni), Marzierli, Riccobono (34′ st Giuliani). A disp. Fecit, Bensaja, Fregoli, Guadalupo. All. Bonuccelli.

Arbitro Cerea di Bergamo

Note: ammoniti Cesarini, Caponi (L), Cretella (G). Espulsi: Morelli (G)

Reti: Sabelli 8’pt (G), Ronchi 51′ st (L).