Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Dicembre 2021

L'incrocio tra viale Carducci e l'Aurelia sotto il nubifragio (foto tratta da Toscana Oggi)

Un violento nubifragio spaventa Livorno, un automobilista salvato in via Firenze


(Tony Faini) Livorno, 5 dicembre 2020 – Un nubifragio di enormi dimensioni, secondo per intensità e danni solo a quello di tre anni fa che provocò anche la morte di otto persone, si è abbattuto oggi, sabato 5 dicembre, sulla città di Livorno a partire dalle prime ore del giorno provocando numerosi danni e spaventando la popolazione che, in molti casi, ha temuto potesse ripetersi il dramma del settembre 2017.

Forti piogge, grandinate, raffiche di vento ed allagamenti in molte zone della città. Questo è il risultato del grande rovesciamento di pioggia. Il Comune di Livorno ha di conseguenza invitato tutti i cittadini alla massima attenzione ed a limitare gli spostamenti.

Fin dal mattino sono state molteplici le chiamate ai Vigili del fuoco che hanno effettuato oltre sessanta interventi a causa di numerose situazioni di pericolo: dalle tettoie pericolanti agli alberi caduti, dagli smottamenti alle infiltrazioni di acqua nelle case. I Vigili del fuoco sono stati impegnati con tre squadre dalla sede centrale di Livorno, una dal comando di Firenze oltre al personale volontario del distaccamento del Crocino.

Nel sottopasso di via Firenze, che era allagato, i Vigili del fuoco sono stati aiutati dalla Polizia municipale per salvato un automobilista che era rimasto bloccato. Sempre i vigili della Municipale hanno provveduto a disostruire le caditoie a Barriera Margherita, che era allagata. Il centro di Livorno è stata la zona più colpita, mentre a Collesalvetti i maggiori problemi si sono registrati a Stagno. Particolari problemi si sono registrati sul viale Carducci, lungo la via Aurelia, in piazza Mazzini e nella zona di San Jacopo.

Assieme ai Vigili del fuoco, alla Protezione civile, alla Polizia municipale, alla Polizia di Stato e ai Carabinieri, anche le associazioni di volontariato sono intervenute con il personale a disposizione. Tra queste, le Misericordie di Livorno, Montenero ed Antignano, la Svs e la Croce Rossa.

Tags: , , ,