Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Gennaio 2022

Donne afgane (foto tratta dal web)

Una candela per le donne afghane, successo per la campagna della Fidapa


(Angela Simini) Livorno, 26 novembre 2021 – La piazza del Municipio, a Livorno, si è accesa delle tante torce sollevate dalle socie Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari), sezione di Livorno, che affiancate da una generosa presenza di autorità civili e militari di Livorno e di Collesalvetti, e di rappresentanti dei club, con le torce in mano, hanno manifestato solidarietà alle tormentate donne dell’Afghanistan. Tutti hanno fatto squadra compatta dietro allo striscione sul quale spiccava in rosso “Una candela per le Donne Afghane”.

Di fronte alla drammatica situazione che si è creata in Afghanistan, soprattutto tra la popolazione femminile, la Fidapa -Bpw-Italy non poteva tacere, pertanto, in prossimità del 25 novembre (giornata No Violenza alle Donne) Anna Maria Turchetti, presidente del Distretto Centro, ha invitato tutte le sezioni di Toscana Umbria Lazio e Marche a levare la propria voce in modo corretto e rispettoso, ma corale e compatto con una “fiaccolata” inoffensiva, dove le candele sono state rappresentate dalle torce dei cellulari o delle pile.

Un invito suggestivo, al quale l’avvocata Sofika Dhimgjini, neoeletta presidente della sezione livornese, ha risposto prontamente e con entusiasmo con tutta la sezione.

E’ una giornata che faremo vivere in stile riservato, in rispetto delle tante sofferenze che la gente indifesa ha affrontato. Questa è la fiaccolata del dolore contro la violenza. Servono solo il nostro cuore e la nostra semplicità, la nostra autenticità” ha commentato la presidente Sofika Dhimjini ed ha proseguito: “ un pensiero va anche alle vittime della nostra città. Pertanto esprimo di cuore tutta la mia gratitudine alle autorità che ci accompagnano in questo momento e che sono presenti”.

Quale Past Coordinatrice dei 32 Paesi che fanno parte della Bpw Europa, la socia Giuseppina Bombaci ha messo in luce l’iniziativa dell’Associazione che ha richiesto ai Governi e ai Parlamentari europei l’apertura di corridoi umanitari a favore delle donne e delle bambine afghane, ottenendone precisi impegni al riguardo. La Bombaci ha anche precisato che l’iniziativa a favore delle Donne afghane, tenutasi a Livorno , è stata realizzata anche, nella stessa sera e nella stessa ora, nelle 41 città che formano il Distretto: tutte insieme, le donne della Fidapa, in segno di solidarietà alle
sorelle afghane.

Patrizia Bonciani, quale ex presidente distrettuale, ha ricordato il viaggio che, con altre socie, ha fatto a Kabul, distrutta dalla guerra, a indicare che da anni la sezione di Livorno si muove sul terreno della solidarietà alle donne afghane, da tempo travagliate da vicende belliche e da vessazioni interne.

Accanto alle socie della sezione di Livorno sono stati l’assessore di Livorno al Bilancio, Viola Ferroni, facente le veci del sindaco Luca Salvetti, il sindaco di Collesalvetti Adelio Antolini, la vice capo gabinetto della prefettura di Livorno Valentina Pezone, il consigliere comunale e provinciale di Collesalvetti Giovanni Biasci. Ed ancora da Collesalvetti Adriana Ciurli, presidente della Commissione Pari Opportunità con Giulia Gagliardi, l’avvocata Cristina Cerrai Cpo Livorno, il dottor Valerio Francia di Collesalvetti, Assunta Ferrato, presidente Fidapa della sezione di Cecina. E’ stato presente anche il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Livorno, Massimiliano Sole a indicare quanto l’Arma sia vicina alle donne tutte.

Con loro anche un nutrito gruppo di rappresentanti del Club Lyons di Livorno, dell’Ordine degli Avvocati, di studentesse, di membri dei sindacati, del Coro Diapason.

Nota di colore: la maglia del Jolly Basket di Livorno con la scritta “Le donne amano, studiano, vincono, non dimenticano mai” indossata da Deborah Figlié, collaboratrice ufficio della Prefettura di Livorno.

Tags: ,