Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Settembre 2020

Il sindaco Luca Salvetti ricorda la tragedia del 2017 (foto Nesti)

Una fiaccolata statica al Gabbiano per non perdere la memoria dell’alluvione di tre anni fa


(Donatella Nesti) Livorno, 10 settembre 2020 – Si è svolta presso il Gabbiano alla Rotonda d’Ardenza una fiaccolata ’statica’ in ricordo delle vittime della tragica alluvione che colpì la città nella notte tra il 9 e 10 settembre 2017, tre anni fa, provocando nove morti e danni ingenti. La cerimonia è stata tenuta dal sindaco Luca Salvetti alla presenza dei familiari delle vittime e dei componenti delle associazioni che si impegnarono fortemente in aiuto dei cittadini. Il sindaco ha voluto ricordare l’importanza della memoria in un momento di riflessione collettiva sperando che i lavori della messa in sicurezza dei fiumi, già in fase avanzata, possano rendere tranquille le notti dei livornesi quando piove.” Il futuro riserva per noi un territorio più curato, che deve essere un bene prezioso tanto pregiato quanto fragile, deve essere un punto di riferimento.”

Nell’ambito del Mascagni Festival, nella bellissima terrazza Mascagni illuminata dalle suggestive proiezioni di Immersiva, si è svolto il concerto dell’ Orchestra e il coro “A tre anni dall’alluvione” con la direzione di Mario Menicagli. Un momento di grande omaggio e celebrazione di Pietro Mascagni con la “ Messa di Gloria in fa maggiore” che ha visto impegnati il tenore Samuele Simoncini, il basso Paolo Pecchioli e il violinista Marco Fornaciari. Il cachet della serata di musicisti e cantanti è stato interamente devoluto alla Caritas di Livorno, insieme all’incasso derivante dall’ingresso a libera offerta della popolazione e dagli introiti degli sponsor che hanno aderito all’iniziativa. L’assegno di 5mila euro è stato consegnato a Suor Raffaella, coordinatrice della sede livornese Caritas. Erano presenti all’evento alcune discendenti di Pietro Mascagni.

L’unica nota stonata è stato il comunicato che riguarda Nogarin, l’ex sindaco che ignorò in quella tragica notte l’allerta della Protezione civile: “Con una delibera del 28 agosto approvata dalla giunta di Virginia Raggi, l’ex sindaco è finalmente entrato a far parte dello staff di Gianni Lemmetti, il cassiere del Seven da lui lanciato come assessore al bilancio di Livorno”.