Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Agosto 2021

La parte nuova dell'ospedale Careggi di Firenze (foto libera da diritti tratta da Wikipedia)

Va a Careggi per un tumore, il coronavirus la uccide


Firenze, 5 maggio 2020 – Si chiamava Elena Mariani, aveva 45 anni e da circa un mese aveva scoperto di essere affetta da un tumore, per questo era stata inviata a Careggi per fare la chemioterapia, ma al principale ospedale di Firenze è deceduta a causa del coronavirus Covid-19. La denuncia viene lanciata dai familiari che su quanto accaduto hanno presentato un esposto alla Procura fiorentina.

I familiari vogliono sapere come la giovane donna abbia potuto contrarre la malattia, dato che al suo ingresso in ospedale il tampone era negativo. La Procura fiorentina ha aperto un fascicolo contro ignoti e ha disposto l’autopsia, che si è svolta nella mattinata di oggi, martedì 5 maggio.

Elena si era sentita male e dal 20 marzo aveva iniziato a girare, suo malgrado, diversi ospedali e strutture sanitarie di Firenze e dintorni, da Ponte a Niccheri a Villa Ulivella, dall’ospedale di Figline Valdarno a Torregalli, fino al reparto di Ematologia di Careggi, dove era arrivata il 1° aprile per iniziare la chemio. Per otto volte il tampone a cui è stata sottoposta è risultato negativo. A Careggi, inoltre, Elena era stata ricoverata in una camera sterile, prima da sola e poi, dopo la metà di aprile, con un’altra paziente. Eppure, nonostante ciò, sono iniziati i sintomi, tosse e febbre alta, difficoltà respiratorie, per cui Elena è stata sedata ed intubata. Il tampone, nel frattempo, è risultato positivo.

La situazione è purtroppo precipitata nel giro di pochi giorni. Elena se n’è andata, senza più risvegliarsi, la mattina del 29 aprile, lasciando nello sgomento la sua famiglia, i molti amici ed i colleghi della Coop di Bagno a Ripoli dove lavorava.