Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Ottobre 2021

La vincitrice del Leone d'oro Audrey Diwan (foto della Mostra del Cinema di Venezia)

Venezia 78, il Leone d’Oro a l’Événement della Diwan


(Donatella Nesti) Venezia, 12 settembre 2021 – Un grande successo la 78a Mostra del cinema di Venezia, con un affollatissimo tappeto rosso, un numeroso pubblico nonostante le restrizioni anti covid, un tempo bellissimo che ha favorito gli appuntamenti sulla terrazza dell’Excelsior.

Tanta voglia di cinema, desiderio di incontri, condivisione di emozioni riscoperte dopo mesi di restrizioni hanno caratterizzato questo evento voluto con grande coraggio dal presidente della Biennale Ciccuto e dal direttore artistico Barbera. Perfetta l’organizzazione e la scelta della madrina Serena Rossi elegantissima e disinvolta che ha ringraziato, durante la cerimonia della premiazione, tutte le persone che fanno cinema e tutte quelle tornate in sala.

Il Leone d’oro assegnato dalla giuria presieduta da Bong Joon Ho e composta da Saverio Costanzo, Virginie Efira, Cynthia Erivo, Sarah Gadon, Alexander Nanau e Chloé Zhao è andato a sorpresa a “L’Événement” di Audrey Diwan (Francia) la storia di una giovane brillante universitaria (Anamaria Vartolomei) che nella Francia di inizio anni ’60 con l’aborto ancora illegale è determinata a non proseguire la gravidanza per seguire la sua strada. Sa di rischiare la prigione, la vergogna del suo ambiente e la sua stessa vita ma va avanti.

Il Leone d’argento per la miglior regia va a Jane Campion per il film “The power of the dog” (Nuova Zelanda, Australia).

“È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino (Italia) è il Leone d’argento, Gran premio speciale della giuria di Venezia 78. Nel ricevere il Gran Premio della giuria per Paolo Sorrentino, emozionato, ha ringraziato “la grande squadra di Netflix”, il cast, la famiglia, “Maradona” e Servillo.
A Maggie Gyllenhaal per il film “The lost daughter” (Grecia, Usa, Regno Unito, Israele) va il premio per la migliore sceneggiatura a Venezia 78.
A John Arcilla per il film “On the job: the missing 8” di Erik Matti (Filippine) va la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile a Venezia 78.
A Penélope Cruz per il film “Madres paralelas” di Pedro Almodóvar (Spagna) va la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile a Venezia 78.

A “Il buco” di Michelangelo Frammartino (Italia, Francia, Germania) va il Premio speciale della giuria di Venezia 78.

Moltissime star internazionali sono sfilate sul red carpet con abiti firmati da grandi stilisti facendo scomparire l’ultimo Festival di Cannes ma la domanda sarà ora di sapere se il pubblico tornerà nelle sale o preferirà la visione in streaming visto che Netflix ha già acquistato molte pellicole.

Tags: ,