Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

sabato 25 maggio 2019

Via libera dall’Ato, l’inceneritore di Livorno cesserà le attività a fine 2021


Livorno, 2 maggio 2019 – Attraverso il proprio profilo Facebook, il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, ha dato oggi, giovedì 2 maggio, notizia dell’approvazione, da parte dell’Ato Toscana costa, del piano straordinario dei rifiuti urbani di Livorno che prevede la cessazione delle attività dell’inceneritore livornese alla fine del 2021. Nogarin ha scritto che “questo è un bel modo di cominciare la giornata”.

“L’assemblea dei sindaci di Ato ha adottato il nuovo piano straordinario dei rifiuti urbani”, si legge sulla pagina del sindaco. “Dentro c’è scritto nero su bianco che l’inceneritore di Livorno cesserà la propria attività al termine concordato, ovvero a fine 2021”. E ancora: “Sono cinque anni che lavoriamo per questo obiettivo e finalmente lo abbiamo raggiunto. Da questo momento in poi, la gestione dei rifiuti sulla costa dovrà essere riorganizzata tenendo conto del fatto che tra poco Livorno non brucerà più la spazzatura di mezza Toscana. Noi abbiamo già dato. Ora basta”.

Immediata, una volta uscita la notizia da parte del sindaco Nogarin, la presa di posizione della vicesindaco Stella Sorgente, candidata alla guida di Palazzo Civico per il movimento Cinquestelle, che dopo affermato che “Nogarin sarà ricordato come il sindaco di Livorno che ha messo definitivamente l’inceneritore sul binario morto dello spegnimento”, ha affermato: “Io vorrei essere la sindaca che spegnerà fisicamente l’ultima fiammella di questo impianto, cosciente che tutti i dipendenti hanno già in tasca il nuovo contratto di lavoro”.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,