Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

3 Marzo 2024

La presentazione di Leonardo (foto Costa Ovest)

I disegni di Leonardo da Vinci al Museo della Città


(Donatella Nesti) Livorno, 16 novembre 2023 – Desidera chiudere in bellezza la Giunta comunale di Livorno, presieduta dal sindaco uscente Luca Salvetti, con una importante mostra dedicata ai disegni di Leonardo Da Vinci che sicuramente attirerà molti visitatori così come accadde per la mostra di Modigliani. Aprendo la presentazione alla stampa il 15 novembre, Salvetti ha dichiarato”Chiudere questa legislatura con un altro grande evento dedicato al maestro Leonardo è un ottimo traguardo.

In mezzo alle due grandi mostre (Modigliani e Leonardo) ci sono state poi ben 13 rassegne di valore elevatissimo sia per l’appeal con i visitatori sia per il valore culturale. Mi viene da citare Banksy, ma anche Puccini, la mostra sulla Vespucci e quella dell’archivio Alinari.Un percorso che ha riportato il Museo di Città al centro di un circuito nazionale di riferimento per l’arte e la cultura. Nel 2018 quel museo ospitava in media 8 mila visitatori l’anno, nei quattro anni successivi, nonostante il covid, siamo ad una media che va oltre le 40 mila presenze annue. L’evento dedicato a Leonardo da Vinci, che aprirà a dicembre e durerà tre mesi, farà crescere ancora questo dato”

“Leonardo da Vinci. Bellezza e invenzione”, si terrà a Livorno dal 20 dicembre 2023 al 1° aprile 2024 al Museo della Città (Piazza del Luogo Pio).Promossa e organizzata dal Comune di Livorno insieme a Metamorfosi Eventi e curata da Sara Taglialagamba, catalogo Sillabe, vedrà in esposizione 15 disegni autografi di Leonardo da Vinci del Codice Atlantico dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano e il Codice sul Volo degli Uccelli dalla Biblioteca Reale di Torino.

Vi saranno anche disegni e dipinti leonardeschi che testimoniano la ricezione e la diffusione di temi di Leonardo. In tutto circa 70 opere che descrivono il connubio strettissimo tra bellezza e invenzione proprio del genio universale. Nella mente di Leonardo bellezza e invenzione costituiscono un binomio indissolubile, così come l’intento della rappresentazione è inscindibile dal processo della conoscenza. La mostra vuole offrire quindi l’occasione di immergersi nella mente dell’artista approfondendo il suo rapporto tra il disegno e la pittura, che considera una scienza naturale. Rispetto ai suoi contemporanei, infatti, il costante e minuzioso studio del vero non si limita a esercizi teorici di riproduzione, ma è il risultato diretto di una miracolosa investigazione della natura. Come spiega la curatrice Sara Taglialagamba, Leonardo ha ampiamente studiato il territorio, catalizzando la sua attenzione sulla città di Livorno (di cui descrive il Porto pisano, il faro trecentesco chiamato fanale e la torre quattrocentesca detta Torre del Marzocco), e Piombino, dove si reca per ben due volte per occuparsi della fortificazione della città.

Ma c’è un altro filo che lega Leonardo da Vinci a Livorno, una storia frutto delle ricerche durate 8 anni del livornese Massimo Signorini.

E’ la storia di un disegno grottesco autografo di Leonardo, appartenuto al rabbino livornese Ilo Giacomo Nunes, e da lui offerto intorno al 1925-1926 al direttore Paul Joseph Sax del Fogg Art Museum della Harvard University di Cambridge (Massachusetts) che si trovava per motivi di lavoro in Italia per sensibilizzare all’utilizzo e all’impiego delle analisi diagnostiche nelle opere d’arte.

Il disegno venne dunque acquistato da Sax con il benestare dello Stato Italiano, nel frattempo informato della trattativa e dopo aver valutato il diritto di prelazione. Tuttavia, il direttore Sax, resosi conto della enorme importanza del disegno e facendo leva sui solidi rapporti tra il museo americano e l’Italia, lo donò allo Stato Italiano su concessione del Fogg Art Museum a condizione che fosse esposto con la dicitura “dono da parte del Fogg Art Museum dell’Università di Cambridge allo Stato Italiano”.

Mostra “Leonardo da Vinci. Bellezza e invenzione

Museo della Città (Piazza del Luogo Pio, Livorno)

Catalogo: Sillabe

Giorni e orari di apertura:

– dal lunedì al venerdì 10.00-19.00

– sabato, domenica e festivi 10.00-21.00

– 24 dicembre e 31 dicembre chiusura ore 20.00

Biglietti

• Intero € 15,00

• Ridotto € 10,00 ( sotto 18 anni, sopra 65 anni, studenti di ogni ordine e grado, gruppi sopra le 20 persone)

• Scuole per ogni bambino €5,00

• Visite guidate € 75,00 ( max 25 persone )

• Audioguide € 3,00

• Visita guidata per le scuole € 2,00 a bimbo

• Visita guidata + laboratorio didattico € 5,00 a bimbo

• Cumulativo con Museo Fattori € 18,00

Contatti

Telefono

0586/ 824551

Email

museodellacitta@comune.livorno.it

Per didattica e visite guidate:

prenotazionigruppi@itinera.info

Tags: , , ,