Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

4 Agosto 2020

Al Goldoni il gran gala dell’illusionismo dedicato al mago Wetryk


(Marco Ceccarini) Livorno, 7 marzo – E’ stato presentato al Foyer del Teatro Goldoni quest’oggi, mercoledì 7 marzo, il gran gala di illusionismo dal suggestivo titolo “Dei prestigi e delle arti magiche”, dedicato alla figura del grande illusionista livornese Tony Wetryk, al secolo Antonio Pastacaldi, finalizzato alla raccolta di fondi a favore dell’associazione onlus Volare senz’Ali di Livorno, punto di riferimento per i bambini affetti da gravi disabilità psico-motorie e per coloro che li accudiscono.

La serata, in programma al Teatro Goldoni di Livorno martedì prossimo, 13 marzo, è organizzata dalla Fondazione Goldoni in collaborazione con i due Rotary club cittadini, Livorno e Livorno Mascagni, che abitualmente sviluppano progetti dedicati al sociale, alla cultura e ai giovani. La produzione è della Corte dei Miracoli di Livorno.

A presentare la serata, assieme al direttore artistico del Teatro, Marco Leone, che ha sottolineato l’importanza dell’evento, sono stati i presidenti dei due Rotary cittadini, Marco Macchia e Giorgio Odello, quest’ultimo nipote di Pastacaldi.
Odello, presidente del Rotary club Livorno, ha sottolineato il significato solidaristico dell’iniziativa ricordando la figura del nonno materno, non nascondendo l’emozione per “questo importante appuntamento che prende spunto dal mago Wetrick e al quale stavo pensando da molto tempo”.
Macchia, presidente del Rotary Mascagni, ha invece spostato il discorso sul fatto che “è una iniziativa rivolta al sociale e in particolare a favore dell’associazione Volare senz’Ali” la quale “molto concretizza per garantire a questi ragazzi un livello accettabile di qualità della vita”.

La presidente dell’associazione Volare senz’Ali, Silvia Angelini, ha evidenziato che lo scopo dell’associazione è aiutare ragazzi e ragazze che incontrano difficoltà paragonabili allo sforzo di chi vorrebbe “volare senza avere le ali” perché “mangiano se li facciamo mangiare, giocano se li facciamo giocare”.

Dello spettacolo, infine, hanno parlato il regista Luciano Donzella e il direttore artistico Alberto Giorgi, entrambi della Corte dei Miracoli, che hanno annunciato un importante cast di artisti e sottolineato come la serata del 13 marzo, votata alla solidarietà, sarà anche l’occasione per rendere omaggio a uno dei più grandi illusionisti del primo Novecento, mago di fama internazionale, il livornese Wetryk, che ebbe successo nei teatri di mezzo mondo.

Chi vuole aiutare concretamente l’associazione Volare senz’Ali può devolvere ad essa il 5 per 1000 della propria dichiarazione dei redditi
C.F. 92089600495
Volare senz’Ali
Via Paolo Emilio Demi, 9 – 57125 Livorno