Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

24 Settembre 2020

Al via la seconda edizione della Settimana Velica Internazionale


Livorno – 8 marzo. Presentata, a Palazzo Civico, la seconda edizione della “Sviancl”, Settimana Velica Internazionale Accademia Navale Città di Livorno, come è stata ribattezzata dalla nuova giunta comunale, che si svolgerà dal 22 aprile al primo maggio, in sostituzione del precedente Tan (Trofeo Accademia Navale) – Città di Livorno. “Arricchita nel programma e nella veste comunicativa”, la prima e forse più “importante novità è data dalla nuova sinergia che si è sviluppata tra Accademia Navale, Comune di Livorno e i circoli velici cittadini”, si annuncia.
“L’anno scorso abbiamo fatto una sorta di prova generale – ha detto il Sindaco Filippo Nogarin – ma come promesso da quest’anno cominciamo davvero a fare sul serio per ridare alla città una competizione velica di respiro “internazionale”, intento ambizioso dichiarato già a partire dal nome della manifestazione. La formula che abbiamo messo a punto, e in cui crediamo fortemente, è quella di una rinnovata collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, l’Accademia Navale e i nostri circoli velici cittadini. Ognuno con un suo preciso ruolo organizzativo e tutti insieme per l’obbiettivo finale. Insomma i presupposti per rinnovare e migliorare la nostra tradizione velica ci sono tutti e sono certo che il successo di pubblico e di critica non tarderà a darci ragione”.
In una nota del Comune si afferma che questa manifestazione discende storicamente dalla “Regata del centenario”, che si svolse nel 1981 allorquando l’Accademia compì il suo primo secolo di vita. Per i velisti italiani ed esteri le regate di Livorno sono un appuntamento importante del panorama delle regate di rango nazionale e internazionale che, organizzate da sette circoli velici e dall’Accademia Navale, convogliano nelle acque prospicienti il litorale livornese molte classi di imbarcazioni, dalle derive alle barche d’altura. Complessivamente, per l’edizione del 2017 sono attesi circa 500 regatanti, che si sfideranno su 10 classi di imbarcazioni (IRC/ORC, J24, Tridente 16, Laser Bug, L’Equipe, Windsurf Under 12, Marblehead, 2.4 mR, Martin 16).
Inoltre l’Accademia organizza una Regata delle Accademie Navali, alla quale partecipano una ventina di equipaggi provenienti da tutto il mondo (Argentina, EE.AA.UU., Ecuador, Germania, Regno Unito, Sri Lanka, Tunisia, per citarne alcune). Nel 2017 la competizione delle rappresentative internazionali si svolgerà con il formato innovativo e spettacolare, ideato dalla Lega Italiana Vela (LIV). Ogni giorno avranno luogo di fronte al lungomare diverse regate brevi, a batterie di sette derive monotipo (Tridente 16), con avvicendamento degli equipaggi in mare. In sostanza la manifestazione è in linea con quanto di buono è stato espresso negli anni scorsi.
“L’altissimo livello tecnico delle competizioni – ha precisato l’assessore al turismo Francesco Belais – è già di per sé un richiamo turistico importante, ma una manifestazione come questa, spalmata su più giorni, può e deve diventare anche una vetrina per il marketing territoriale, l’occasione per mettere in mostra tutte le nostre attrattive storiche, naturali e culturali. Inoltre è un nostro preciso intento anche quello di spronare l’avvicinamento dei cittadini, specialmente i giovani, a una delle nostre risorse non più importanti, il mare”.
Ma c’è anche del nuovo nei contenuti dell’evento, secondo il Comune, che così annuncia: “Il connubio tra le differenti anime e idee che ha dato vita a questa nuova iniziativa competitiva cittadina, ha fatto sì che si possa andare anche oltre lo sport per diventare anche un’occasione più ampia di riflessione sull’utilizzo del territorio, uno zoom sull’attenzione per l’ambiente, sulle iniziative sociali, e un’opportunità per l’imprenditoria e il commercio locali”.
Ed ancora: “In particolare per promuovere in concreto l’inclusione sociale, attraverso lo spirito sportivo di aggregazione e solidarietà, sono state organizzate alcune regate dedicate agli sportivi diversamente abili, un concorso di opere organizzato da “Il Tirreno” dal titolo “Il mare, le vele”, dedicato agli alunni degli Istituti primari e secondari. L’Accademia Navale allestirà nella Galleria Allievi una mostra dei lavori che verranno premiati”.
Infine ci saranno altre iniziative a scopo benefico per la raccolta di fondi che saranno devoluti alla Fondazione Francesca Rava NPH Onlus e all’UNICEF.