Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

domenica 19 novembre 2017

Bacci, sindaco di Collesalvetti: “In tre ore la pioggia di un anno, ma stiamo rialzando la testa”


Livorno, 13 settembre – “Solo ora trovo un momento per fermarmi e provare a fare il punto sulla situazione. Una situazione oggettivamente di portata enorme se è vero, come affermano alcuni esperti, che la quantità di pioggia caduta in tre ore nella notte tra sabato e domenica è statisticamente la stessa che sarebbe dovuta cadere da inizio anno ad ora. Fa ancora più pensare il dato che evidenzia come eventi di ritorno duecentennale (che possono cioè verificarsi statisticamente ogni 200 anni) abbiano una portata minore della pioggia caduta in quelle stesse tre ore su Livorno e Collesalvetti. Sono questi alcuni aspetti che servono come base di partenza per comprendere cosa ci troviamo di fronte”.
Inizia così il lungo post che Lorenzo Bacci, sindaco di Collesalvetti, ha pubblicato nella tarda serata di ieri, martedì 12 settembre, sul suo profilo Facebook. Bacci è anche il segretario della federazione di Livorno del Pd.
“Oggi abbiamo iniziato una prima cernita dei danni alle strutture pubbliche, accompagnata da una stima rispetto alla gravità delle situazioni vissute da tanti cittadini e dalle numerose imprese del territorio. Ci conforta la riapertura di imprese importanti come la Magna, avvenuta oggi, e quella già programmata per domani del call center di Guasticce: ma ci sono tante altre piccole e medie imprese in ginocchio”. E ancora: “Le decine e decine di situazioni che riguardano i tanti cittadini con i quali anche oggi ho interloquito: da Torretta a Stagno, da Vicarello a Crocino. La dolorosa consapevolezza dell’ottava vittima identificata a Livorno. La questione degli sversamenti della Raffineria, questione sulla quale mi sono personalmente attivato nei confronti di Prefettura ed Arpat perché si arrivasse ad avere un quadro della situazione rispetto a cosa stia avvenendo (per chi volesse approfondire, questo il comunicato emesso in serata da Arpat http://www.arpat.toscana.it/…/il-punto-sulla-situazione-a-l…). E poi da un lato le difficoltà di concludere il pompaggio in alcune zone ancora in parte allagate, e dall’altro il positivo avanzamento del cantiere per la realizzazione della nuova arginatura dell’Ugione che, dopo la chiusura di ieri, oggi ci ha permesso di pompare via migliaia e migliaia di mc d’acqua da numerose abitazioni senza che la fuoriuscita del torrente rendesse vana questa operazione. L’avvio delle ricognizioni su tutti i corsi d’acqua perché possano essere liberati da detriti e ostruzioni derivanti dalla piena di domenica”.
“Infine, il lavoro eccezionale di tanti volontari, non solo quelli della Protezione civile, ma anche di associazioni locali che si sono resi disponibili, insieme ai ragazzi richiedenti asilo che hanno contribuito col loro operato a liberare seminterrati e piani terra di numerose famiglie”, aggiunge Bacci, che tra l’altro è anche impegnato personalmente, e direttamente, nel volontariato che in questi giorni sta supportando il lavoro della Protezione civile, dei Vigili del fuoco e dell’Esercito.
“Questi sono solo alcuni dei tanti flash che fotografano una giornata che mi auguro rappresenti un’ulteriore passo in avanti verso un graduale ritorno alla normalità”, conclude. Ed a chiosa del suo intervento precisa che continua il servizio del Centro operativo comunale di Collesalvetti, reperibile per segnalazioni ai numeri 0586.980140 e 0586.980125.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,