Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

18 Settembre 2020

Allarme costa? Terrazza Mascagni, Bellana e Felciaio, divieto di balneazione


Livorno, 25 luglio. E’allarme costa almeno per il tratto più suggestivo? Il divieto di balneazione che era stato annunciato per la Bellana e il Felciaio, è stato esteso un’ora fa anche alla Terrazza Mascagni. Non è il caso di preoccuparsi oltre il lecito poichè una soluzione si avrà entro poche ore. Comunque questa è la situazione. Il Comune ha reso noto, alle 17 di oggi, che sono pervenuti i risultati dei campionamenti sulle acque di balneazione fatti da ARPAT ieri, lunedì 24 luglio, in seguito al forte temporale che ha convogliato sui rii urbani, anche tramite il sistema fognario, ingenti quantità di acqua. Purtroppo le analisi sui campioni prelevati sono in parte sfavorevoli, in quanto risultano temporaneamente non idonei alla balneazione sia i due specchi d’acqua (Bellana e Felciaio) per i quali nel pomeriggio di ieri era stata emanata un’ordinanza di divieto di balneazione a scopo precauzionale, sia la zona della Terrazza Mascagni.
Pertanto, una nuova ordinanza comunale, emanata nel pomeriggio di oggi, martedì 25 luglio, conferma il divieto alla Bellana e alla foce del Rio Felciaio, estendendolo all’area di balneazione “Terrazza Mascagni” (il tratto di costa che va dall’Acquario al Gazebo, identificato in una specifica cartografia)
L’interdizione rimarrà in vigore fino a quando i prelievi disposti da ARPAT non avranno dato esito favorevole alla balneazione. In un precedente comunicato si rendeva noto che “è in vigore dal tardo pomeriggio di ieri, lunedì 24 luglio, il divieto temporaneo di balneazione alle foci del Rio Bellana e del Rio Felciaio e delle rispettive spiagge. Il Comune aveva emesso un’ordinanza in via precauzionale, a seguito di una segnalazione inviata da ASA, in cui si evidenziava come per il temporale si fossero attivati gli scaricatori di piena dei rii che in estate, per il minimo deflusso, vengono convogliati nella rete della fognatura nera. “Dopo i sopralluoghi immediatamente effettuati dai tecnici di Comune e da ASA è risultato che la maggior parte dei rii non sono stati interessati da apporti a mare provenienti dal reticolo di drenaggio delle fognature bianche, con l’eccezione del Rio Bellana e del Rio Felciaio.
Pertanto l’ufficio Ambiente del Comune, in attesa di conoscere gli esiti dei campionamenti immediatamente effettuati da ARPAT, ha disposto, in via precauzionale e provvisoria, l’interdizione della balneazione negli specchi d’acqua “Bellana” (il tratto di costa che va dalla parte sud del cantiere Azimut Benetti al porticciolo Nazario Sauro, identificato nella specifica cartografia al n. IT009049009001) e “Rio Felciaio” (tra i Bagni Fiume e il porticciolo di Ardenza, in cartografia al n. IT009049009009).
L’ordinanza avrà efficacia fino alla comunicazione degli esiti delle analisi, e comunque fino a quando i campionamenti non daranno esito favorevole alla balneazione.
Nelle zone interessate (nella foto) sono già stati apposti i cartelli di divieto. L’inosservanza potrà essere sanzionata.Si ricorda che l’inosservanza dei divieti (segnalati da appositi cartelli) potrà essere sanzionata.