Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Gennaio 2021

Buongiorno e Per Livorno alleate per espugnare Palazzo Civico


Livorno, 15 febbraio 2019 – In vista delle prossime elezioni amministrative, previste a fine maggio, Buongiorno Livorno e Per Livorno Insieme hanno deciso sottoscrivere un programma comune al fine di gettare le basi per una concreta alleanza elettorale il cui scopo è primeggiare alle amministrative ed espugnare Palazzo Civico.

“Livorno ha bisogno di proposte politiche, progettuali e territoriali che permettano di affrontare una situazione sempre più grave di stagnazione economica ed impoverimento. Per questo motivo Buongiorno Livorno e Per Livorno Insieme, annunciano alla cittadinanza di voler intraprendere un percorso comune. Tale decisione nasce in modo completamente naturale, grazie all’ottimo lavoro condiviso negli ultimi anni: tanti gli approfondimenti tematici e le azioni politiche che ci hanno visto spesso fianco a fianco in una comune visione civico-municipalista che ci ha reso naturalmente affini”, si legge nel comunicato stampa con cui le due formazioni politiche locali danno notizia del loro programma.

“Buongiorno Livorno e Per Livorno Insieme, pur condividendo queste prerogative di base, sono al tempo stesso due gruppi politici con una forte caratterizzazione e che manterranno, per scelta, un’identità distinta”, si legge ancora nella nota. “In questo modo potranno continuare ad affrontare e rappresentare le tematiche che ne hanno caratterizzato l’azione fino ad oggi, valorizzando percorsi ed esperienze da mettere a frutto in modo sinergico”.

L’obiettivo di Buongiorno e di Per Livorno è “dare un buon governo alla città”. Si tratta di un obiettivo dichiarato che nasce dalla necessità, sempre secondo quanto si legge nel comunicato stampa, di “dare un segnale sia alla cittadinanza che agli altri gruppi politici con cui ci siamo incontrati in questo percorso sul territorio e che certamente vorremmo partecipi con noi in questo slancio”. E ancora: “Per questo abbiamo istituito un gruppo di lavoro congiunto che nei prossimi giorni prenderà contatti ed inizierà ad elaborare la migliore squadra di governo possibile, cercando di intercettare le migliori professionalità e competenze che il nostro territorio può e saprà esprimere”.

Il gruppo di lavoro, secondo quanto annunciato, in avvio è composto da otto persone, ma potrà essere arricchito da altri soggetti fin dai prossimi giorni.

“Questo gruppo utilizzerà le prossime due settimane per lavorare ad organizzare un evento di presentazione ufficiale entro fine mese di una proposta politica che sia più ampia possibile”, si legge nel comunicato. “Per poter avviare un dialogo proficuo con chiunque voglia avvicinarsi e condividere con noi tale importante percorso, abbiamo ritenuto utile un incontro con la stampa ed abbiamo riportato un elenco dei primi argomenti tematici di comune interesse che vorremmo affrontare in via prioritaria”.

I punti sottolineati nel documento sono cinque: “Uno. Restituire dignità alla macchina amministrativa valorizzando le risorse umane per condividere il difficile obiettivo di ridare efficienza in ogni ambito alla città. Ricollegare il Comune alla città tramite la riapertura degli spazi comuni di prossimità. Restituire il corretto ruolo alla città favorendo e potenziando le relazioni con le amministrazioni limitrofe e con tutti gli enti di governo del territorio. Livorno deve tornare ad esser una città aperta alle migliori esperienze, senza paura di mettersi in gioco. Due. Restituire una Task force permanente per l’individuazione e l’intercettazione di progetti più efficaci per il rilancio della città da sottoporre a finanziamenti europei, statali e regionali partendo dal riqualificare quelli oggi ancora non finalizzati. Tre. Dare massima priorità alla sicurezza a 360 gradi, per la tutela e la protezione delle persone, del territorio, dell’ambiente, dei beni comuni, ponendo al centro il diritto alla casa, alla salute ed allo studio, partendo dalle categorie sociali più deboli. Quattro. Dare centralità alla ripresa all’economia fino ad oggi trascurata da tutte le amministrazioni, aiutando con progetti all’avanguardia il piccolo e medio commercio ed il turismo, restituendo contemporaneamente al centro della città il suo valore e la sua attrattività. Collegare la ripresa economica alla progettazione di nuovi distretti produttivi, non solo quelli tradizionali, ma anche innovativi come quello della cultura e della filiera del recupero, possibili nuovi volani di sostegno per l’intera collettività cittadina. Cinque. Creare una rete tra le amministrazioni delle altre città portuali italiane per rivendicare la possibilità di incidere sulle attività dei porti, sia in termini di economia reale che di impatti ambientali, perché la crescita dei porti non può essere svincolata dalla crescita delle città che li ospitano”.

“Siamo certi che questa road map sia molto serrata ed impegnativa”, conclude la nota stampa firmata da Buongiorno Livorno e da Per Livorno Insieme. “Quelli indicati sono solo alcuni dei temi più urgenti che stiamo affrontando, ma al tempo stesso siamo consapevoli delle nostre capacità e delle potenzialità che sapremo attrarre in questo ambizioso progetto libero da ogni legame che non sia l’interesse per la comunità di Livorno e del suo territorio”.