Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

17 Gennaio 2021

Buongiorno Livorno attacca Regione e Comune: “Sul nuovo Ospedale il silenzio assoluto”


Livorno, 17 dicembre 2018 – “Il 2 agosto 2018 ricevemmo la notizia, strombazzata in pompa magna, che la Regione Toscana, l’Asl Toscana Nordovest e il Comune di Livorno avevano firmato l’accordo che sanciva la definitiva decadenza di quello sottoscritto nel maggio 2010 e che prevedeva un nuovo ospedale a Montenero, per giungere a una nuova intesa che, in cinque articoli, dette mandato ad una commissione tecnica mista, composta dai soggetti firmatari, di ‘approfondire la percorribilità della soluzione che coinvolge l’area ex Pirelli al fine della realizzazione in tale area di una parte nuova ospedaliera (blocco per la degenza) e del mantenimento dei padiglioni più recenti dell’attuale ospedale che sono a norma’. ‘Quella di oggi è una grande giornata per la città di Livorno, disse il sindaco di Livorno Filippo Nogarin. Finalmente siamo riusciti a raggiungere un’intesa che ci permetterà di riqualificare e modernizzare l’ospedale cittadino’”. E ancora: “Ora Livorno potrà avere un nuovo ospedale. Esprimo vivissima soddisfazione anche perché questa città lo merita e perché mi sarebbe dispiaciuto chiudere il mio mandato senza aver colto questo obiettivo”, procamò il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi”.
Così, attraverso una nota stampa, commenta Stefano Romboli, esponente di Buongiorno Livorno, la questione del nuovo ospedale.
“La Regione, sottolineò l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi, vuol dare una risposta adeguata alla città di Livorno, che lo merita. Abbiamo superato la fase di stallo e abbiamo trovato un accordo per dare l’incarico alla commissione tecnica. Il presidente Rossi, disse da parte sua il direttore generale De Lauretis, si è impegnato a finanziare i lavori per l’ospedale di Livorno prima della fine del suo mandato: raccogliamo la sua sfida a presentare, entro i 120 giorni previsti dall’accordo di programma appena firmato, un nuovo progetto condiviso che possa tracciare la rotta della sanità livornese dei prossimi anni e risolvere una serie di criticità non più rimandabili”, afferma.

Romboli aggiunge: “Come riportato dalle cronache agostane la commissione avrebbe avuto 4 mesi di tempo a partire dalla firma dell’accordo. Da allora silenzio assoluto. Eppure dal 2 agosto sono passati oltre 4 mesi. Quindi?”.
A nome di Buongiorno Livorno, Romboli aggiunge: “Abbiamo voluto attendere qualche giorno in più, giusto per non passare per i soliti zelanti e pignoli. Forse, ci siamo detti, nel computo dei 4 mesi non dobbiamo tener conto dei giorni festivi… Ci avrebbe fatto piacere che i livornesi in questi 4 mesi ricevessero informazioni e aggiornamenti, anche parziali, sullo stato dei lavori in corso. Non diciamo un percorso partecipativo, ci mancherebbe, ma almeno un aggiornamento, giusto un segnale di attenzione e di rispetto verso gli abitanti della città e una delle principali tematiche che interessano tutti, la salute appunto”.
E poi: “Abbiamo sollecitato in questi mesi, anche attraverso il Consiglio Comunale, aspettando risposte: niente di niente
Sfortunatamente per chi amministra il Comune, la Regione e l’Asl qualcuno non dimentica. Non abbiamo mai creduto che ci fosse la volontà di trovare una soluzione e abbiamo sempre considerato e denunciato il bluff. Ma ci piacerebbe essere smentiti, meglio se con un progetto davvero sostenibile e valido. E quindi adesso, a nome di tutti gli abitanti della città di Livorno, chiediamo a gran voce:
ci fate sapere quali sono i risultati della commissione? Grazie”.