Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

24 Gennaio 2021

Collesalvetti, alla Pinacoteca in programma Pagine di Futurismo


Collesalvetti, 30 maggio – Domani, giovedì 31 maggio, ore 17, alla Pinacoteca Comunale Carlo Servolini, via Umberto I, 63 va in onda la sesta puntata del “Calendario Pinacoteca/Primavera 2018”, dal titolo Pagine di Futurismo: tra storia e scoperte, promosso dal Comune di Collesalvetti, ideato e curato da Francesca Cagianelli, in occasione della mostra Krimer (Cristoforo Mercati) 1908-1977. Futurista con Marinetti, Vàgero con Viani, in corso alla Pinacoteca Comunale Carlo Servolini (fino al 14 giugno, tutti i giovedì, ore 15.30-18.30).
Sarà Annamaria Montevederdi, ricercatore di Storia del Teatro al Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università Statale di Milano e docente di Culture digitali all’Accademia di Belle Arti di Pisa, “Alma Artis”, a curare l’inedita conferenza dal titolo Fedele Azari-Fortunato Depero-Krimer. Strategie e manifesti tra Aeropittura e Teatro aereo.
Destini che si incrociano, battaglie che si completano, ideologie destinate a costituire piattaforme culturali estremamente grintose, ecco il senso di un sodalizio che per la prima volta si configura nella storia del Futurismo con l’apporto di un personaggio dimenticato quale Krimer.
Il teatro aereo futurista e il ‪volo come espressione artistica di stati d’animo propugnati da Fedele Azari sono d’altra parte l’occasione per affrontare le dinamiche dell’intero movimento futurista, che vedeva proprio nel teatro un importante mezzo di comunicazione e linguaggio in cui applicare i principi di dinamicità e sovversione già presenti all’atto di nascita del Manifesto del Futurismo del 1909.
Anna Monteverdi è ricercatore di Storia del Teatro al Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università Statale di Milano e docente di Culture digitali alla Alma Artis Academy di Pisa. Si è occupata della relazione tra le avanguardie storiche e le nuove tecnologie nel volume Le arti multimediali digitali (Garzanti 2005) e del teatro contemporaneo che usa tecnologie digitali e interattive per il volume Nuovi media nuovo teatro (Franco Angeli 2012). Ha appena pubblicato per Meltemi la prima monografia assoluta sul regista teatrale tecnologico Robert Lepage, Memoria maschera e macchina nel teatro di Lepage.

(comunicato stampa)