Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 20 Settembre 2019

Comune di Livorno, in commissione le linee guida su Lavoro ed Economia


(Simone Consigli) Livorno, 28 agosto 2019 – Si è riunita la terza commissione consiliare per illustrare le linee di mandato in materia di economia e lavoro. A parlare è l’assessore Gianfranco Simoncini, Livorno può essere inserita nelle deroghe poste dal governo che prevede la classificazione della nostra area, come altre del centro-nord, al pari delle regione sottosviluppate del mezzogiorno.

Il tema dei finanziamenti regionali, statali ed europei e la loro gestione è al centro dell’intervento di Simoncini che in cornice comunica che in collaborazione con il presidente della regione Enrico Rossi ha proposto e ottenuto dal Ministro dello Sviluppo un abbassamento del costo dei bandi per le imprese o per i consorzi d’impresa da 1,5 milioni di euro a 1 milione di Euro, sottolineando questo dato Simoncini non si sofferma ancora di più sull’esistenza della necessità di sviluppo per l’area economica livornese, dichiarando che urge anche una riappropriazione del ruolo di capoluogo del territorio. Andando avanti nell’intervento dell’assessore emergono le linee guida del mandato della giunta Salvetti che saranno lo sviluppo e la formazione, si invoca la collaborazione di tutti gli enti, i sindacati la camera di commercio per far fronte alla crisi.

Nello specifico il nuovo mandato si propone di: attrarre risorse nazionali da gestire per le imprese, investire per la darsena Europa, bonificare le aree delle industrie dismesse che possono essere riutilizzate da nuove imprese, costruire percorsi di formazione per creare occupazione, creare un protocollo d’intesa con i sindacati per gli appalti onde evitare che si ripetano casi in cui i lavoratori rischiano ad ogni appalto, istituire un tavolo programmatico con l’assessore al sociale Andrea Raspanti per gli interventi di pubblica utilità legati al reddito di cittadinanza, premiare le eccellenze livornesi con una nota di merito alla nautica, definita fondamentale, avviare esperienze di recupero urbano per quanto riguarda l’edilizia, dare sostegno all’innovazione, utilizzare trasparenza e semplificazione per i finanziamenti e in ultimo rivalutare le aziende pubbliche come leva occupazionale. Da parte dei consiglieri del Pd c’è un sostanziale assenzo, diversamente Andrea Romiti di Fratelli d’Italia che lamenta troppo impegno per la ricerca di finanziamenti, mentre mancano azioni concrete a favore delle imprese, riduzione di tasse, turismo e il grande bacino di carenaggio del vecchio cantiere navale che non è stato preso in considerazione nell’agenda per lo sviluppo. Arrabbiata anche Costanza Vaccaro, Lega, collaborativo ma con riserva il Movimento Cinque Stelle rappresentato da Gianluca Vecce in sostituzione di Stella Sorgente, mentre Paola Marengo, Pd, reclama in nome delle piccole e medie imprese e per le realtà artigianali e si accoda con Simoncini per quanto riguarda la nautica, proponendo un fiera espositiva annuale, possibile fonte di lavoro nel turismo. Valentina Barale di Buongiorno Livorno pone l’accento sulla mancanza di un piano di riconversione ecologica per le aziende e chiede la possibilità di investire sulle energie rinnovabili nel porto e nella nautica. In chiusura Costanza Vaccaro dichiara di aver depositato un’interpellanza formale al sindaco Luca Salvetti in merito ai lavori per il vecchio bacino di carenaggio.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,