Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

30 Marzo 2020

Continental, Salvetti risponde alla Lega e promette l’impegno del Comune


(Simone Consigli) Livorno, 21 dicembre 2019 – La mozione della Lega firmata Costanza Vaccaro e Gianluca Di Liberti inerente alla vertenza Vitesco ex Continental è stata ascoltata in Consiglio comunale lo scorso 12 dicembre.

“Cercheremo di capire quando gli amministratori dell’azienda saranno presenti in zona per chiedergli di partecipare a una commissione organizzata ad hoc”, risponde così Luca Salvetti ai consiglieri dell’opposizione “possiamo provare a beccarlo e metterlo lì”, continua il sindaco riferendosi all’amministratore unico Continental “faremo questo passo e dopo il confronto la mozione sarà votata e discussa”.

C’è dunque l’impegno formale dell’amministrazione livornese a occuparsi della vertenza Continental, che è già stata presa in carico dagli altri enti istituzionali, la Regione e l’Università di Pisa, più competenti sulle due fabbriche di San Piero a Grado e di Fauglia, che rischiano la dismissione a partire dal 2023. Il presidente della Regione Enrico Rossi ha incontrato proprio a Livorno i vertici Continental, dopo l’incontro in Fortezza Vecchia il 28 novembre con il ministro Paola De Micheli per la presentazione del progetto Darsena Europa. In tale incontro, al quale ha partecipato anche il sindaco Luca Salvetti, è stato messo nero su bianco l’impegno ad attivare un piano di formazione e di sviluppo delle competenze dei due centri di produzione di componentistica auto in provincia di Pisa per far fronte alla crisi della produzione per veicoli a benzina e preparare le linee produttive al passaggio alla componentistica per motori prima ibridi e poi elettrici, svolta obbligata dalla crisi globale e causa degli esuberi, 750 per la precisione, annunciati lo scorso settembre. Nonostante questi passi in avanti fatti, i consiglieri della Lega hanno deciso di non recedere dalle richieste di far prendere in interesse la vertenza da parte del comune di Livorno.

La richiesta è stata accolta ma ci sono dei punti ancora da smussare: “vogliamo portare la questione dentro la quarta commissione ma ci sono dei limiti, è difficile che i vertici dell’azienda ci ascoltino, il problema è la competenza territoriale dei due stabilimenti” ammonisce Federico Mirabelli consigliere Pd “limiti di cui dobbiamo essere consapevoli – continua e aggiorna sugli altri fronti di crisi dell’automotive – approfondendo il tema con un atto unico possiamo occuparci della vertenza Continental per risolvere le nuove necessità inerenti alla crisi del comparto nella sua totalità, la crisi è ormai ciclica e serve una ristrutturazione, c’è la Continental ma c’è anche la Pierburg che preoccupa e ci sono altre aziende in difficoltà, dobbiamo monitorare e parlare con i sindacati e le proprietà per trovare le soluzioni”.

Sulla giurisdiduzione territoriale è Costanza Vaccaro a rispondere alla maggioranza, la consigliera della Lega coglie l’occasione anche per rivendicare la paternità dell’impegno della vertenza: “siamo consapevoli dei limiti istituzionali ma negli stabilimenti lavorano centinaia di livornesi e riteniamo che Continental debba inìviarci i suoi reponsabili per correttezza e rispetto, anche perchè si tratta di un problema nazionale, il nostro lavoro per mantenere i livelli occupazionali in Continental – conclude – è durato molte settimane e questa è un’istruttoria che attendevamo da tempo, i nostri consiglieri vogliono pari dignità rispetto a quelli della maggioranza”.