Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

29 Settembre 2020

Coronavirus a Livorno, i Rotary cittadini uniti nello sforzo contro la pandemia


(Anna Viola) Livorno, 21 marzo 2020 – Il Rotary non si ferma e anche in questi giorni di emergenza, nello spirito di servizio che li muove, i club cittadini, Livorno e Mascagni, hanno moltiplicato il loro sforzo a favore della città.
Entrambi hanno promosso, con immediatezza, service specifici. Ne danno notizia, attraverso un comunicato congiunto, i due club rotariani.

Il Rotary Club Livorno ha promosso il Progetto Covid-19, destinato a dare supporto al reparto di Anestesia e rianimazione dell’Ospedale di Livorno. “Abbiamo deciso di indirizzare la nostra donazione al reparto di Anestesia e rianimazione dell’Ospedale livornese”, spiega Manrico Bosio, socio del Rotary club Livorno e coordinatore del gruppo operativo di soci medici e farmacisti attivato proprio per questa emergenza, “per contribuire all’integrazione di apparecchiature, ventilatori polmonari ed altri presidi utili ad ottimizzare la ventilazione polmonare, di vitale necessità per fronteggiare l’attuale emergenza coronavirus.

In questa infezione, infatti, la manifestazione più pericolosa per la vita è la polmonite che si può contribuire a combattere, nei casi più gravi, attraverso una ventilazione polmonare atta a determinare un’ossigenazione adeguata nell’organismo dando così la possibilità ai farmaci ed all’immunità del paziente di distruggere il virus ed ottenere la guarigione”.
Soci e non soci sono stati informati ed invitati a sostenere questa iniziativa, con una donazione da effettuare su un conto corrente bancario dedicato al progetto del Rotary Livorno.

Al contempo anche il Rotary club Mascagni, altro circolo rotariano della città, ha acquistato attrezzature speciali e costose che verranno consegnate al Pronto soccorso e al reparto di Terapia intensiva del Nosocomio livornese. Si tratta di due monitor multiparametrici ed otto saturimetri, attrezzature che sono fondamentali per allestire le postazioni aggiuntive di monitoraggio nel percorso dei pazienti a sospetta infezione da coronavirus Covid-19.
Giovanni Opimitti, presidente del Rotary club Livorno Mascagni, ha sottolineato la grande “importanza di queste attrezzature destinate a coadiuvare il personale ospedaliero in prima linea contro l’emergenza Covid-19”.

Con tutto ciò, l’attenzione alle esigenze cittadine è alta ed i due club sono impegnati a recepire le esigenze delle realtà di volontariato. Il Rotary club Livorno ha stanziato anche un contributo, con fondi propri, destinato alla Misericordia di Antignano che sarà utilizzato per l’acquisto di presidi di intervento per questa emergenza.