Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Settembre 2020

Csi a Livorno, sviluppo costante. Intervista al presidente Zanazzi


Livorno, 31 agosto. Uno sviluppo costante, un sogno realizzato nell’arco di pochi anni. Con l’impegno  dell’attuale Presidente Gianni Zanazzi, confermato alla guida del Comitato per il quadriennio 2017-2020, e al suo staff, il CSI livornese è rinato, crescendo costantemente in tesseramenti ed affiliazioni, con l’organizzazione di numerosi eventi. «Abbiamo chiuso la stagione con 3.405 tesserati, mille in più circa rispetto all’anno precedente – commenta soddisfatto Zanazzi – e 49 affiliazioni tra associazioni, società sportive e circoli parrocchiali.» Il CSI è così presente su tutto il territorio provinciale, in cui sviluppa numerose attività sportive di nuoto, calcio, danza, ginnastica artistica, sport equestri e molto altro. Recente l’affiliazione e inaugurazione del Centro Sportivo “Viva lo Sport”, presso l’agriturismo L’Acacia di S. Vincenzo. E nel corso dell’estate non sono venuti meno gli impegni sportivi.  Nell’ambito del “Progetto Nuoto” e delle “Pancaldiadi”,  (nella foto , il presidente premia i partecipanti)  la serie di manifestazioni estive che il CSI organizza nella piscina dello stabilimento “Pancaldi – Acquaviva”, si sono svolte gare di canotto, nuoto e pallanuoto, e anche lezioni di SUP, acronimo di “Stand up Paddle”:  35 giovanissimi (annate 2010-2011-2012), sotto la guida di istruttori qualificati, hanno imbracciato la propria pagaia e provato l’emozione di scorrere sull’acqua in equilibrio sulla tavola fornita dallo stabilimento. Adesso, dopo una breve sosta, si riparte. «Per l’annata entrante, oltre a confermare la partecipazione alle nuove edizioni di eventi quali Amichiamoci e la Junior Tim Cup, abbiamo molte novità – continua Zanazzi – primo fra tutti il “Progetto + Sport, Far Bene il Bene”, per sostenere e incoraggiare l’attività sportiva degli Oratori, nella speranza di coinvolgere così tutte le parrocchie perché partecipino al nuovo bando a disposizione delle comunità.» Il Consiglio nazionale ha infatti stabilito di stanziare un fondo “ad hoc” per contribuire alle attività in corso o per sviluppare nuovi progetti rivolti alla promozione umana attraverso lo sport, come l’avvio e la promozione di nuovi gruppi sportivi in carcere, di attività di formazione, di integrazione, inclusione, e coesione sociale attraverso lo sport, di tutela dei diritti dei minori, di ascolto tramite l’esperienza e attività di promozione di gruppi sportivi parrocchiali o addirittura in ambito diocesano. Una proposta importante con la quale è auspicabile una maggiore partecipazione da parte delle parrocchie locali: fino ad oggi, infatti, solo una minima parte degli oratori della Diocesi ha partecipato alle attività del CSI, nonostante i numerosi inviti. Inoltre quest’anno si potrà usufruire di un abbassamento delle quote di tesseramento per gli under-16, dell’introduzione di due nuovi tipi di tesseramento (giornaliero o “friendly” e uno apposito per l’attività dei circoli), e della stipula con l’Ente preposto di un rimborso minimo forfettario per la copertura assicurativa. «Si ricorda che la scadenza del bando “Progetto + Sport, Far Bene il Bene” è prevista per il 30 settembre, per cui invito le parrocchie e le associazioni ad inviare le richieste quanto prima al Comitato di Livorno, perché possano essere inoltrate al CSI Nazionale. Naturalmente i Circoli Parrocchiali dovranno essere affiliati al CSI per poter partecipare al Bando.» Il CSI Livorno è a disposizione per ogni ulteriore informazione sull’iniziativa. Facciamo “bene il Bene”, nello sport, nella vita, insieme, come una grande squadra.»