Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

29 Settembre 2020

Da Donoratico nel mondo: l’eccellenza delle barche nel canottaggio nei cantieri Filippi


Livorno, 45 novembre. Una crescita che non conosce sosta quella che dal 1980 spinge il cantiere Filippi, azienda associata a Confindustria Livorno Massa Carrara ed eccellenza toscana in perfetto equilibrio tra antiche maestranze e ultime innovazioni, a migliorare sempre di più le proprie imbarcazioni che ad oggi risultano essere tra le più ricercate e amate dagli atleti in qualunque parte del mondo. Dalla Nuova Zelanda, unico paese per cui il cantiere produce le sue famose barche bianche e blu di un nero lucente, fino agli Stati Uniti, passando per Asia, Europa e Africa. Il segreto delle barche Filippi è sicuramente quello di essere perfettamente in grado di riunire qualità dei materiali, innovazione e design con un’attenta cura dei dettagli e soprattutto performance sempre più vincenti. E questo infatti è quello che raccontano anche i successi dell’ultima stagione agonistica appena conclusa a Sarasota in Florida con i mondiali di canottaggio, l’evento più importante dell’anno. Qui, dei 923 atleti arrivati da tutto il mondo per partecipare al World Rowing Championships 2017, 520 avevano scelto imbarcazioni Filippi e praticamente il 54 per cento delle barche presenti all’evento provenivano dal cantiere di Donoratico. Alla fine delle gare gli equipaggi Filippi si sono portati a casa il 65 per cento delle medaglie, un totale di 51 medaglie sulle 78 disponibili, di cui 17 medaglie d’Oro, 18 medaglie d’Argento e 15 medaglie di bronzo delle 26 disponibili per ogni categoria.
Un risultato d’eccellenza che conferma standard tra i più elevati al mondo e che l’azienda, oggi guidata da David Filippi, ha saputo costruirsi negli anni, grazie ad reparto di ricerca, innovazione e sviluppo d’avanguardia e maestranze qualificate, con passione e determinazione, giorno dopo giorno.
Fondata nel 1980 da Lido Filippi, l’azienda nelle ultime due decadi ha continuato a crescere e a innovare fino ad arrivare nel 2013 a produrre fino a 1.100 delle famose barche bianche e agli eccellenti risultati della stagione 2017.
“Aspiriamo a supportare lo sviluppo del canottaggio in ogni angolo della terra – spiega David Filippi, CEO Filippi Lido S.r.l.- per questo da sempre ci impegniamo a disegnare e costruire le barche da canottaggio più veloci e innovative presenti sul mercato. Questa è e continua ad essere da sempre la nostra missione.”
Raggiungere il livello più alto. Realizzare il top gamma delle imbarcazioni da canottaggio: l’azienda Filippi continua a credere nei propri valori e a portare l’asticella dei risultati sempre più in alto, perché arrivino ancora tanti e tanti successi e ancora di più stagioni d’eccellenza.
“Siamo molto orgogliosi dei risultati ottenuti dal Cantiere Filippi – dichiara Umberto Paoletti, direttore generale di Confindustria Livorno Massa Carrara – “che rappresenta un esempio di piccola impresa che ha investito in qualità e innovazione, mantenendo forte il legame con il territorio. Siamo convinti che, nello scenario economico della Costa Toscana, il settore della nautica e della cantieristica rappresenti un asset strategico. Come Confindustria, stiamo infatti coordinando azioni specifiche mirate al consolidamento del settore.” (Nella foto. Matteo Lodo e Giuseppe Vicino)