Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 14 dicembre 2017

Danni alluvione: distribuiti oltre tremila moduli per ricognizione danni


Livorno, 9 ottobre. Continua da parte degli uffici comunali, grazie anche al contributo delle numerose associazioni attive sul territorio, la consegna della modulistica (Scheda B) di ricognizione dei danni al patrimonio edilizio privato provocati dall’alluvione del 10 settembre e del relativo vademecum. Il Comune lo ha reso noto, riassumendo le indicazioni da seguire.
C’è tempo ancora una settimana infatti (fino alle ore 17 di lunedì 16 ottobre) per compilare il modulo in tutte le sue parti e riconsegnarlo secondo le modalità individuate dal Commissario per l’Emergenza (direttamente agli uffici di via Nardini, nella sede del Genio Civile, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17; oppure via email emergenza.livorno.privati@regione.toscana.it allegando la scheda B firmata digitalmente o con firma autografa e copia di un documento d’identità in corso di validità).
Ad oggi sono circa 3146 le schede consegnate complessivamente sui tre comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano marittimo.
Il dato è stato calcolato stamani negli uffici del quartier generale del Commissario dell’Emergenzadi presso il Genio Civile, nel corso di una riunione cui hanno preso parte l’assessore regionale Federica Fratoni, la vicesindaco Stella Sorgente, rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, responsabili tecnici dell’Ufficio del Commissario e rappresentanti del Comitato operativo regionale volontariato (CORV).
Di queste, ben 2275 schede sono state distribuite sul solo territorio livornese, grazie al volontariato afferente al CORV (di cui fanno parte ANPAS, CRI, Misericordie, VAB), e al volontariato locale distribuito capillarmente nelle zone più provate dal disastro (Montenero, Ardenza, Rio Maggiore, Ugione, Stagno/Collesalvetti e Quercianella), di cui 617 nei due sportelli attivi in città presso l’URP (al piano terreno del Palazzo Comunale) e al Centro servizi al cittadino Area sud di via Machiavelli 21.
Questi sportelli, proprio per andare incontro alle esigenze dei cittadini, fino al 16 ottobre osserveranno un’apertura straordinaria, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 15.30 alle 17.30 e il sabato mattina dalle 9 alle 13.
Si ricorda che la compilazione della scheda B non dà automaticamente diritto al risarcimento, ma è un passaggio obbligato per poter presentare, successivamente, domanda per accedere a eventuali contributi statali o regionali di tipo forfettario.

BENI MOBILI. I finanziamenti statali stanziati fino a questo momento sono destinati esclusivamente al risarcimento dei danni ai beni immobili, mentre per i beni mobili (veicoli, elettrodomestici e mobilia) i risarcimenti potrebbero essere oggetto di contributi da parte della Regione Toscana.
Per questo motivo dunque, è importante elencare al punto 2) automobili, motorini, lavatrici, frigoriferi e tutti gli altri beni mobili che sono andati perduti o danneggiati.
Anche per questi beni è opportuno fornire/allegare quante più informazioni possibili (fotografie, ricevute d’acquisto, descrizioni del danno e informazioni su dove si trovava il bene al momento dell’alluvione).
Per quanto riguarda i veicoli, si consiglia di stimare il danno facendo riferimento alle quotazioni dell’usato disponibili sulle riviste specializzate.
PATRIMONIO EDILIZIO. Per ciò che riguarda invece il punto 1) della Scheda B, e cioè la descrizione dei danni al patrimonio edilizio privato, l’Amministrazione comunale ricorda ancora una volta che, sebbene sia utile descrivere, quantificare e documentare i danni nella maniera più completa possibile (anche con foto), al momento non è indispensabile allegare la perizia tecnica. Quindi chi ha già una perizia redatta da un professionista la può allegare, mentre chi deve ancora ottenere la perizia potrà presentarla successivamente.
DANNI ALLE IMPRESE. Si ricorda che per quanto riguarda la ricognizione dei danni delle imprese e dei professionisti (supporto compilazione del Modulo C) è attivo uno sportello ad hoc presso la sede di Livorno della Camera di Commercio Maremma e Tirreno, in piazza del Municipio 48, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 18.
MODULISTICA ON LINE. Le schede (sia per i privati che per le imprese), unitamente all’apposito vademecum, possono essere scaricate anche dal sito del comune (www.comune.livorno.it > banner dedicato all’emergenza alluvione > Ricognizione dei danni).Per ogni altra informazione o chiarimento è possibile telefonare al numero della Regione 055 4382911 o consultare le pagine del sito www.regione.toscana.it/-/emergenza-livorno.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,