Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

23 Novembre 2020

Diciottenne muore folgorato nella notte alla stazione


Livorno, 25 aprile – Un ragazzo di appena 18 anni è rimasto folgorato dopo esser salito sul tetto di una locomotiva di servizio in sosta al binario 9 della stazione di Livorno. Con lui era presente un amico di poco più giovane, 17 anni, che fortunatamente è rimasto illeso ma che è stato ugualmente soccorso in quanto in stato di choc. E’ stato quest’ultimo, secondo quanto si apprende, ad allertare i soccorsi, credendo l’amico avesse avuto un malore. Un gioco spensierato si è dunque trasformato in una tragedia alla stazione di Livorno. Il binario 9 è di servizio e non viene utilizzato per motivi connessi al flusso passeggeri.Il giovane, Giordano Cerro, studente di un istituto alberghiero della capitale, era in città, per uno stage presso una struttura ricettiva locale.
L’allarme è scattato attorno alle 1.30 di oggi, martedì 25 aprile, quando è giunto l’allarme e poco dopo sul posto sono intervenuti i volontari delle ambulanze, i militari dei Carabinieri, gli agenti della Polizia ed i Vigili del fuoco. Inizialmente i soccorritori avevano pensato a un malore. Poi, però, hanno dovuto accertare che per il giovane non c’era più niente da fare. Il contatto con un cavo dell’alta tensione gli è stato fatale. Con il giovane, residente a Roma, era presente un amico, fortunatamente rimasto illeso benché scioccato. La locomotiva, usata per i trasferimenti dei convogli, era stata lasciata in sosta sul binario 9 adiacente a via Masi e di non facile accesso. I due studenti hanno scavalcato il muro situato a fianco della ferrovia. Affranti i genitori giunti dalla capitale alle prime luci del giorno.