Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 22 marzo 2019

Domani al Goldoni il gran finale del premio Ciampi


Livorno, 7 dicembre 2018 – Domani sera, sabato 8 dicembre, andrà in scena la serata finale del premio Ciampi edizione 2018. Sul palco del Teatro Goldni saliranno Roberto Vecchioni, che proprio nei giorni scorsi ha pubblicato il suo nuovo album “L’infinito” e che domani sera riceverà un premio speciale e Teresa De Sio che accompagnata da tre musicisti eccezionali come Sasà Flauto alle chitarre, Pasquale Angelini alla batteria e Vittorio Longobardi al basso.

Ci sarà poi l’Orchestra Multietnica di Arezzo, formazione versatile, diretta da Enrico Fink, che da oltre dieci anni si esibisce in tutta Italia portando sulla scena il gioco dell’incontro, del dialogo e della contaminazione tra cammini e universi sonori. Orchestra multietnica Arezzo.

Circa trenta sono gli strumentisti dell’Orchestra provenienti da vari Paesi di continenti diversi come Albania, Argentina, Bangladesh, Colombia, Costa d’Avorio, Giappone, Libano, Romania, Russia e Somalia.

A rendere la serata ancora più speciale presenza dell’attrice Isabella Ragonese che, da abile narratrice, terrà le fila del concerto attraverso letture tratte dall’opera di Piero Ciampi e di Franco Basaglia, in occasione dei quarant’anni anni della legge. La serata sarà aperta dai vincitori del concorso musicale FRIGO per i migliori brani inediti e da Lorenzo Kruger per la migliore cover di Piero Ciampi.

Sempre domani, alle ore 17 nella Sala Mascagni del Teatro, premiazione dei vincitori del concorso ci saranno le presentazioni, a cura degli autori, di alcuni libri: “Abbiamo toccato le stelle, storie di campioni che hanno cambiato il mondo“, Rizzoli, di Riccardo Gazzaniga; “Basaglia e le metamorfosi della psichiatria”, Elèuthera, di Piero Cipriano; “Università della strada, mezzo secolo di controculture a Milano” di Moicana, Centro studi sulle controculture Agenzia X, a cura di Marco Philopat e Nicola del Corno con Massimo Pirotta e Nicola Del Corno; “Riot not quiet”, Chinaski, di Laura Pescatori.

Peppe Fonte, cantautore ed avvocato, presenterà infine il suo terzo album, dal titolo “Io non ci sono più”, pubblicato in versione Cd-book da Squilibri. Dialogherà con lui Pino Pavone, musicista che fu grande amico di Piero Ciampi e il pittore Aldo Turchiaro.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,