Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 6 20 Dicembre19

Gestione dei rifiuti, Salvetti e la Cepparello chiariscono le nuove linee del Comune


(Simone Consigli) Livorno, 18 novembre 2019 – Gestione dei rifiuti, differenziata, porta a porta e nuovo regolamento per i cassonetti con tessera: interviene il comune di Livorno. Per il sindaco Luca Salvetti sono molte le cose che non vanno: “Molti cittadini non sono soddisfatti, molti non hanno capito perché ogni giorno debbano durare fatica a differenziare, molti ancora semplicemente non differenziano”.

Così recita Salvetti nella comunicazione di oggi, lunedì 18 novembre. Per l’amministrazione manca il dialogo con i cittadini e un’adeguata campagna di sensibilizzazione e di ascolto.

In questo senso il sindaco, che due mesi fa organizzò un’assemblea al Borgo di Magrignano, dove il porta a porta era appena iniziato, organizzerà un’altra assemblea in Venezia, dove il porta a porta sta creando molti problemi, a cominciare dall’orario della raccolta. La volontà è “ricostruire fiducia e volontà di fare la propria parte, perché quando si migliora un quartiere, si fa qualcosa per migliorare l’intera città”.

Dalle analisi fatte i risultati della raccolta differenziata sono positivi solo in termini quantitativi, il bilancio è invece negativo per quanto riguarda la composizione della raccolta, insomma, i cittadini non differenziano la spazzatura e questo comportamento rischia di rovinare i risultati positivi ottenuti grazie ai cittadini virtuosi che invece lo fanno.

L’assessore Giovanna Cepparello spiega cosa ha portato a modificare il regolamento dei cassonetti elettronici per il sistema di raccolta nel centro cittadino: “I cassonetti con tessera sono stati trasformati in piccole discariche a cielo aperto, cosa del resto ampiamente prevedibile, sono stati effettuati dei controlli e molti cassonetti sono stati trovati rotti e utilizzati in maniera impropria, inoltre si è diffuso il malcostume di abbandonare i sacchetti della spazzatura per terra, a fianco del cassonetto, attirando ratti e gabbiani e sporcando le strade ”.

“Un vero disastro ”, conclude la Cepparello, “che ci ha portato a decidere di cambiare strada”. Ci si aspettano dei miglioramenti con il nuovo regolamento e col rafforzamento dei controlli e delle sanzioni, il tutto verrà nuovamente monitorato in modo da poter risolvere la questione tra qualche mese.


Foto del profilo di Redazione

About Redazione,