Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 24 Febbraio 2020

Grande attesa per il celebre violinista Uto Ughi, sarà al Goldoni il 22 febbraio


(Angela Simini) Livorno, 1 febbraio 2020 – Grande attesa per il ritorno del violinista Uto Ughi al Teatro Goldoni di Livorno, dove mancava da tempo. Sabato 22 febbraio, ore 21, il celebre violinista incontrerà il pubblico nel recital “Note d’Europa” col pianista Alessandro Specchi, storico partner di Ughi.

Questa serata eccezionale, fuori abbonamento, è stata organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Livorno e dal Rotary Club Livorno, in compartecipazione col Comune ed in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni, sponsor Gianni Cuccuini e sponsor tecnico Scorpio Comunicazione e Pubblicità, con l’intento di impiegare il ricavato per scopi benefici.

Ne hanno parlato l’assessore alla Cultura Simone Lenzi, il presidente del Rotary e della Fondazione Livorno Arte e cultura Luciano Barsotti, il direttore generale Fondazione Teatro Goldoni Marco Leone e il violoncellista Vittorio Ceccanti, direttore artistico di Amici della Musica e di Livorno Music Festival.

“Una sinergia questa di soggetti pubblici e privati, che consente iniziative a vantaggio della cultura e della società”, ha dichiarato in apertura l’assessore Simone Lenzi, mentre Luciano Barsotti è entrato nelle finalità specifiche del concerto, pensato sia per diffondere la cultura musicale tra i bambini dei quartieri Nord della città, più disagiati, sia per finanziare le borse di studio dei giovani che partecipano al Livorno Music Festival, promosso dall’Associazione Amici della Musica.

“Partenza coraggiosa, quella degli Amici della Musica” ha commentato Luciano Barsotti ed ha proseguito: “ non era per niente scontato che la loro iniziativa prendesse piede a Livorno e che si consolidasse. Invece, dopo dieci anni, è diventata una manifestazione della città: ecco come il Rotary, che si propone di operare a vantaggio dei giovani, ha incrociato il suo cammino con gli Amici della Musica e ne è diventato sostenitore. Se il teatro sarà stracolmo, potremo sostenere le due finalità. Abbiamo pertanto contenuto i costi dei biglietti al massimo, i giovani possono entrare con dieci euro, il che è abbordabile per tutti”.

“E’ immorale non pagare il biglietto e percepire la cultura come una gratuità perché quello degli operatori culturali e degli artisti è un lavoro effettivo e deve essere remunerato”, ha commentato Lenzi.

Ed ora la parola a Vittorio Ceccanti, instancabile promotore di incontri musicali in tutta la città nel periodo del Music Festival “La mia è una famiglia musicale, collaborando con la quale ho vissuto la fondazione di scuole musicali, il mio obbiettivo è quello di seminare la mia esperienza in città a vantaggio dei quartieri in difficoltà:è un progetto ambizioso. In Brasile ho visto come investono sulla diffusione della musica. Il modello Abreu, fondato da José Antonio Abreu in Venezuela, ha dato ottimi risultati, per cui vorrei sperimentarlo a Livorno, ma per questo servono denari. Ed ecco come prende vita il Concerto di Uto Ughi, un musicista pronto ad operare per i giovani in difficoltà. Se riusciamo a riempire il Teatro, avremo la possibilità di coinvolgere i fanciulli dei quartieri disagiati e di sostenere le borse di studio per il Music Festival” .

Quindi Ceccanti ha parlato del talento di Uto Ughi, il violinista che si fa amare per la qualità del suono che trae dal suo Guarnieri del Gesù 1744, che ha un suono caldo e scuro e da uno Stradivari del 1701. Ed è anche un virtuoso eccezionale, come abbiamo potuto tante volte constatare.

La serata comprende anche un omaggio a Beethoven nel 250° anniversario della nascita del compositore, di cui il Maestro Ughi ha pubblicato di recente un cd per Sony Classical con l’integrale delle 10 sonate, con la Sonata n.7 op.30 n.2. In programma anche la Ciaccona di Vitali, Quattro pezzi romantici di op.75 di A.Dvorak, la Polonaise dal concerto n.4 di Wieniaski e Tzigane di Ravel.

Biglietti : 4 settori da euro 35, 25, 15 e 10, per studenti Under 25 euro 15.

Prezzo promozionale per gli abbonati della stagione musica della Fondazione Goldoni : euro 25.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,