Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

domenica 20 Ottobre 2019

Green city, il 16 luglio Livorno presente alla conferenza di Milano


Livorno, 15 luglio 2019 – Domani, martedì 16 luglio, l’assessore comunale all’Urbanistica, Silvia Viviani, sarà a Milano per parlare di città sostenibile e definire i piani per l’adattamento climatico. Lo comunica l’Ufficio stampa del Comune di Livorno.
“Si terrà domani a Milano la seconda conferenza nazionale delle Green city alla quale, per la prima volta, parteciperà anche Livorno”, si legge nella nota. L’assessore all’Urbanistica, che ha le deleghe anche a Piano strutturale, Arredo urbano e Verde pubblico, rappresenterà la città di Livorno, che ha aderito alla rete Green city Italia, sorta nel 2010, per sostenere la progressiva rigenerazione delle città in chiave ambientale. L’adesione risale al periodo dell’amministrazione Cinquestelle. La nuova giunta di Centrsinistra, sostenuta in maggioranza dal Pd, non è venuta meno all’impegno.

Applicando le linee guida della rete Green city, le amministrazioni comunali, si legge nel comunicato di Palazzo Civico, “sanno che possono raggiungere una qualità urbana in grado di rispondere all’adattamento climatico” e “possono aggiornare la valutazione dei rischi e le misure di emergenza”.

La rete Green city promuove attività riguardanti i temi della sostenibilità ambientale, in particolare attraverso lo sviluppo di attività culturali, editoriali, progettuali e sociali.

Dieci i punti della dichiarazione per l’adattamento climatico delle Green city definiti lo scorso anno a Bologna durante la prima conferenza nazionale: definire ed aggiornare piani e misure per l’adattamento climatico delle città; integrare le politiche e le misure di adattamento con quelle di mitigazione del cambiamento climatico; aggiornare la valutazione dei rischi e le misure sia di emergenza, sia di medio e lungo termine; valorizzare le ricadute positive delle misure di adattamento e contabilizzare i costi dell’assenza di tali misure; sviluppare le capacità; puntare di più sulle soluzioni basate sulla natura; ridurre la vulnerabilità ed i rischi delle precipitazioni molto intense; affrontare le ondate e le isole di calore; promuovere gli investimenti nelle misure di adattamento; rafforzare la governance.

In Europa la rete di Green city esiste da tempo e ha ottenuto ottimi risultati relativamente ai principi di sostenibilità ambientale.
Stoccolma, Copenaghen, Amburgo e Lubiana, sono le città europee che finora si sono aggiudicate il premio European Green capital Award, distinguendosi per il sistema dei trasporti locali, per le aree verdi, per la gestione dei rifiuti, per gli interventi a carattere energetico e per la qualità dell’aria.

In Italia la città più virtuosa è Milano, che negli ultimi decenni ha accolto maggiormente la sfida per una trasformazione urbana verso un modello di città sostenibile. E proprio domani a Milano si riuniranno le diciassette città italiane che hanno aderito alla rete Green city Italia. Tra i sindaci presenti, Giuseppe Sala, primo cittadino di Milano, e Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, che annuncerà la candidatura quest’ultima città alla European Green capital Award 2022.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,