Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 20 agosto 2018

I vincitori del Premio Combat Prize 2018


Livorno, 16 luglio 2018. La nona edizione del Premio Combat Prize si è conclusa sabato 14 luglio , nella spettacolare cornice dorata della Sala degli Specchi nel Museo Giovanni Fattori di Livorno , con la proclamazione dei vincitori.
La giuria composta da Andrea Bruciati , Francesca Baboni , Lorenzo Balbi , Federica Chiocchetti , Stefano Taddei e Walter Guadagnini ha selezionato come vincitore della sezione Pittura, Caterina Silva, con l’opera “Agosto” con la seguente motivazione: “Pittura sostanziale che strizza l’occhio alle tendenze internazionali, spiegando attraverso pienezza e vuoto e in grado di bilanciare l’astrazione e la figurazione. La materia è fortemente destrutturata e ogni percezione del senso è persa a favore della liberazione del subconscio”. Menzione speciale della giuria ad Adelisa Selimbasic .
Per la sezione Fotografia , il vincitore è la Discipula collettiva con l’opera “How Things Dream: Morpheus, OMA Ad 03 “. Discipula offre un lavoro che può unire una riflessione sulla pratica fotografica e, allo stesso tempo, sull’impatto delle nuove tecnologie sulla società e sui nostri stili di vita. Il lavoro, infatti, parte dalla finzione: si basa sulla presunzione della realtà della fotografia per offrire allo spettatore un’immagine credibile di un presente inesistente. Allo stesso tempo, questa finzione, mutuata anche da immagini fantascientifiche, mette in evidenza la pervasività del controllo sociale innato nell’uso e, soprattutto, l’abuso di dati da parte di grandi industrie nate e cresciute sulle nuove tecnologie. Una realtà virtuale che ha legami intimi con la realtà quotidiana di ognuno di noi, espressa con un linguaggio fotografico che, ormai, ha raggiunto la sua maturità”.
Menzione speciale della giuria a Valentina Vannicola.
Per la sezione Graphic Art la giuria ha assegnato il premio a Navid Azimi Sajadi per l’opera ” Untitled ” per l’abilità di unirsi efficacemente e concisamente all’ideologia laica islamica, alla cultura greco / latina e agli elementi simbolici occidentali. Un affascinante dialogo tra diversi punti di vista, che comporta l’utilizzo dell’iconografia classica legata a riferimenti che riguardano i conflitti contemporanei. Menzione speciale della giuria a Marta Colombo .
Per la sezione Scultura / Installazione la giuria ha premiato Lia Cecchin con l’opera ” Dada Poem (22 chiamate perse) “per aver unito linguaggi e forme di contemporaneità in modo efficace, ottenendo così nuove narrazioni e creando sia un ibrido che un camaleontico lavoro scultoreo”. Menzione speciale della giuria a Penelope.
Il premio per la sezione Video è stato assegnato a Shahar Marcus per il suo lavoro “Homecoming artist (Dresden)” per un’indagine incisiva, in bilico tra codici codificati socialmente, che si sforza di essere un baluardo di controllo e riferimento degli individui verso la collettività distratta, in tempi di estetica diffusa e in circostanze molto stridenti di postpolitica. Menzione speciale della giuria a Thaumatrope .
Per quanto riguarda i premi speciali, il premio ” Fattori Contemporaneo “, che consiste in una mostra personale al Museo Fattori durante il programma degli eventi del 2019, è stato assegnato a Ruth Beraha con la seguente motivazione:”Per la capacità di interpretare attraverso il suo lavoro il urgenza del mondo contemporaneo e dei temi della rappresentazione artistica in un modo nuovo e unico, mostrando solidità e diversità nelle sue indagini”.
Infine, per il nuovo premio Art Tracker, dove quattro artisti under 35 faranno parte degli eventi Lucca Art Fair 2019 per un nuovo progetto di curatela, i vincitori sono: Stefano Bazzano , Maddalena Tesser , Paolo Alberto Peroni e Francesco Levy. (Nella foto, Villa Mimbelli, sede del Museo Fattori)

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,