Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

20 Gennaio 2021

Ilio Barontini esegue Experience di Andrea Balzani e Ilio Barontini


(Angela Simini) Livorno, 20 novembre 2018. Ilio Barontini torna sulla scena musicale livornese giovedì 22 novembre 2018, ore 17.30 presso il Salone degli Affreschi della Villa del Presidente, in via Marradi 116, con una singolare proposta, per eseguire cioè “Experience”, raccolta di 24 brani per pianoforte nati dalla collaborazione tra il giovane compositore romano Andrea Balzani e il M° Ilio Barontini “Che – scrive la pianista Caterina Barontini – ha rivestito le idee musicali di Balzani di una densa polifonia e texture armonica”.
Singolare proposta, ma consona allo stile che Ilio Barontini (nella foto) ha scelto come musicista e docente, sempre pronto a promuovere giovani allievi, a farli crescere scendendo in campo con loro: didattica mirata, costruttiva e certamente generosa, visto che Ilio ne fa uno scopo di vita, come abbiamo constatato in tante circostanze. Col prossimo concerto si rinnova l’esperimento.
Scrive in proposito Caterina: “Mettendosi in gioco con i suoi allievi, il Maestro ci dimostra che anche l’insegnamento è un’arte, un’arte di ascolto e di trasmissione di esperienze, che sul piano interpretativo perviene ad una comunicazione intensa di emozioni e di significati”. Dunque il disegno è molto più ampio di quanto non possa apparire a primo impatto, e non cade sotto il solo nome di generosità, ma prevede il gusto dell’ arricchimento sonoro, artistico e musicale proveniente da due fonti, da due personaggi che entrano in sintonia spirituale nel comune amore per la musica.
Scambio elevato di sensazioni ed emozioni che si trasmettono dall’uno all’altro e agli ascoltatori. Dove si sono presentati ed esibiti su due pianoforti, Ilio Barontini con Gabriele Baldocci e in seguito con Caterina Barontini, giusto per fare un esempio, la magia dello scambio è arrivata al pubblico, che ne è rimasto entusiasta. Ma non dimentichiamo che Barontini non ha esitato a entrare nelle carceri e a insegnare ai detenuti. Ed ora veniamo all’Associazione musicale Hildegard, che parte da un grande progetto educativo e artistico con le giovani generazioni e si pone l’obiettivo di riportare la musica nella vita quotidiana, come nel 1150 circa aveva fatto Hildegard von Bingen (1098-1179).
La “profetessa del Reno” è stata la prima a firmare le sue composizioni e a scrivere musiche su testi propri in latino con grande creatività e originalità, nel periodo dell’anonimato del canto gregoriano, è stata la prima erborista e molto altro, come possiamo leggere sul sito dell’Associazione (hildegardmusicassociation.com).
Hildegard ci fa capire il profilo profetico dell’arte, che non è legata al denaro o al potere, ma solo al cuore. La profezia ci libera dal senso di inquietudine che serpeggia ai nostri giorni con una rinnovata fiducia nell’umanità e apre il nostro sguardo al futuro.
Ingresso libero – prenotazione obbligatoria via sms al 388 85 84 143 oppure via mail a info@hildegardmusicassociation.com