Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 22 marzo 2019

Indagine della Procura travolge i vertici dell’Autorità portuale di Livorno


Livorno, 3 gennaio 2019 – L’accusa avanzata dalla Procura livornese è pesante abuso d’ufficio per la concessione temporanea di alcuni accosti nel porto di Livorno. Ed investe i vertici dell’Autorità portuale di Livorno, in particolare l’attuale presidente Stefano Corsini e il segretario generale Massimo Provinciali nonché l’ex presidente Giuliano Gallanti e l’ex dirigente Matteo Paroli.

Da fonti giornalistiche si apprende che la Procura ha richiesto per i quattro indagati anche l’interdizione dai pubblici uffici per un anno, motivo per cui venerdì scorso il giudice li avrebbe interrogati.

L’indagine, partita nel 2016 dopo un esposto di un terminalista, riguarderebbe contestazioni che risalgono anche a una decina di anni fa e nell’inchiesta sarebbero coinvolte una decina di persone.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,