Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

16 Gennaio 2021

Intenzioni di voto, un sondaggio prevede il ballottaggio tra Romiti e Salvetti


Livorno, 27 maggio 2019 – Alle ore 14 di oggi, lunedì 27 maggio, prende il via lo spoglio per le elezioni amministrative, per le quali le urne si sono chiuse ieri sera alle 23. A Livorno sono stati nove i candidati a sindaco: Marco Bruciati della coalizione Buongiorno Livorno e Potere al Popolo; Marco Cannito della coalizione Città diversa e La Sinistra; Ina Dhimgjini della lista Livorno a Misura; Barbara La Comba della lista Per Livorno Insieme; Luigi Moggia dell’organizzazione politica Partito Comunista Italiano; Andrea Romiti della coalizione Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Livorno in Movimento; Luca Salvetti della coalizione Partito Democratico, Futuro, Casa Livorno ed Articolo Uno; Stella Sorgente del movimento Cinque Stelle; Carina Vitulano della Lista Livorno in Comune.

Secondo un sondaggio svolto dall’associazione Articolo 21 di Livorno, non reso pubblico prima di oggi, i quasi 140 mila elettori livornesi, esattamente 136.622, avrebbero scelto per il ballottaggio tra Romiti del Centrodestra e Salvetti del Centrosinistra. Terza, la candidata pentastellata Sorgente. Romiti, secondo questo sondaggio sulle intenzioni di voto, sarebbe attorno al 24%, Salvetti al 22% e la Sorgente al 17,5%. I margini di errore previsti oscillano da un meno 2 a un più 2 ulteriormente allargabile come forbice.

Il sondaggio è stato svolto nei giorni 8, 9 e 10 maggio dall’associazione Articolo 21 sulla base di un campione di 262 cittadini aventi diritto al voto ed iscritti nelle liste elettorali di Livorno, contattati in modo anonimo, campione che è stato ritenuto rappresentativo della popolazione votante alle amministrative del 26 maggio 2019.
I cittadini interpellati sono stati 301, ma di questi 39 hanno preferito non rispondere al questionario. Questi ultimi, avendo il sondaggio un valore puramente indicativo in relazione all’espressione di voto, non sono stati tenuti di conto nell’elaborazione statistica.

Trattandosi di intenzioni di voto la rilevazione consente un margine di errore ulteriore rispetto al dato di oscillazione, quantificabile in un ulteriore 2-3%, validato anche dalla relativa lontananza temporale, oltre due settimane, della rilevazione statistica dalla data delle consultazioni.

CLICCA SOTTO E LEGGI IL SONDAGGIO SULLE INTENZIONI DI VOTO A LIVORNO
intenzioni_voto_livorno_articolo21