Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Dicembre 2020

Intervento del Pd: “Livorno e il suo porto hanno bisogno di correre”


Livorno, 7 giugno. Il Pd livornese interviene con una nota sulle vicende del porto di questi ultimi giorni. Ecco il testo.
In questi giorni assistiamo a continue prese di posizione del Sindaco Nogarin sul tema portuale, non ultima quella sulle necessità di un Porto “green”, che si scontrano con una palese mancanza di conoscenza dei punti di forza del nostro porto, punto di riferimento in Italia per lo sviluppo di un progetto industriale di filiera sull’uso del Gas Naturale Liquefatto, e scalo portuale all’avanguardia nel campo della digitalizzazione delle procedure legate al trasporto di merci e persone.
Come a voler rimarcare il fatto che tra le sconfinate competenze del nostro Primo Cittadino vi sia anche la conoscenza delle tematiche portuali e logistiche, Nogarin si muove in modo scomposto alla ricerca di un posto nel Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale, dopo essersi in passato candidato a presiedere l’Istituto Musicale Mascagni, a dirigere la Conferenza d’Area Vasta della Sanità, palesando in modo sfacciato questa presunta onniscienza che non si capisce bene in quali ambiti egli avesse esercitato prima di diventare Sindaco.
Il PD di Livorno non intende entrare in dispute tipiche della vecchia politica, quelle che guardavano solo a mere rivendicazioni di poltrone fini a se stesse.
Abbiamo ancora negli occhi le uscite improvvide di Nogarin contro la Piattaforma Europa per credere che improvvisamente il nostro Sindaco abbia maturato una condivisione per i progetti di sviluppo dello scalo labronico dal quale tutti noi auspichiamo un notevole ritorno in termini di sviluppo del territorio.
Per l’appunto è questo invece ciò che ci sta a cuore: che il Porto di Livorno cresca e non resti impantanato in dinamiche partitocratiche tanto care al M5S.
Il Presidente Corsini si è insediato da ormai diverse settimane. Ci aspettiamo molto da lui e da una rinnovata governance che si insedi definitivamente una volta per tutte, facendo leva sulle professionalità di esperti del settore e non di improvvisati tuttologi.
Livorno e il suo Porto hanno bisogno di correre. Questa è l’unica nostra priorità: ci auguriamo che nel più breve tempo possibile la governance dell’Autorità di Sistema entri in funzione.
Dal canto nostro ci adopereremo per garantire un contributo di idee importante, attraverso il lavoro che svilupperemo in uno specifico gruppo di lavoro politico che, facendo sintesi di competenze e professionalità maturate tra Livorno e Piombino, supporti l’azione dell’Autorità di Sistema con spunti e stimoli costruttivi.