Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Gennaio 2021

La Difesa di Livorno del maggio 1849: le celebrazioni


Livorno, 10 maggio. Domani venerdì 11 e sabato 12 maggio si celebrano le Giornate della Difesa di Livorno. Si ricorda l’eroica resistenza della città dall’assedio delle truppe austriache del 10 e 11 maggio 1849. Il programma delle celebrazioni, promosso dal Comitato Livornese per la Promozione dei Valori Risorgimentali in collaborazione con il Comune di Livorno e altri enti ed istituzioni, prevede, come da tradizione, momenti istituzionali in ricordo del contributo dato dalla città al Risorgimento italiano e numerose iniziative collaterali. In programma balli in costume, sfilate, visite guidate alle nostre bellezze ottocentesche, canti e buffet “garibaldini”. Purtroppo manca, come è avvenuto negli anni scorsi, la rievocazione storica con l’accampamento visitabile delle truppe austriache sul prato della Fortezza Nuova con l’attacco della Porta San Marco simulato in Piazza della Repubblica. Evento ricordato con grande interesse da grandi e piccini.
Venerdì 11 maggio, da piazza Bartelloni a piazza del Municipio.
Alle ore 9.45 ritrovo in Piazza Bartelloni (Porta San Marco), che fu teatro della difesa risorgimentale. Parteciperanno circa 200 studenti delle scuole della città di ogni ordine e grado. Qui avranno inizio le celebrazioni con l’alzabandiera e interventi delle autorità, presenti l’assessore Francesco Belais , delegato dal sindaco, ed il Presidente Nazionale per il Risorgimento Fabio Bertini. In programma la deposizione di una corona alla lapide ai Caduti. Il corteo con la Fanfara dell’Accademia Navale, si trasferirà in Piazza Garibaldi, dove alle 10,15, sarà deposta una seconda corona alla statua dell’Eroe dei Due Mondi. Alle ore 10.40 trasferimento in Fortezza Nuova e corona al busto di Giuseppe Mazzini. Alle ore 10.50 le celebrazioni proseguiranno a Palazzo Granducale con le allocuzioni del Presidente della Provincia Alessandro Franchi e del Presidente del Comitato Livornese per il Risorgimento. Alle ore 11.20 conclusioni nella sala consiliare di Palazzo Comunale con le rappresentanze intervenute.
Sabato 12 maggio
Alla ore 17,15 alla Terrazza Mascagni ballo risorgimentale in costume a cura della Società di danza Circolo Livornese con la rievocazione di un gran ballo ottocentesco, riproducente i festeggiamenti dell’epoca di patrioti e cittadini in occasione delle conquiste risorgimentali (Nella foto sopra, il ballo risorgimentale del 2016). In programma quadriglie, valzer, contraddanze, mazurche e marce ricostruite sullo studio dei manuali di ballo, eseguite su musiche di Verdi, Paganini e Strauss. Un omaggio alla storia e alle lotte dei moti livornesi e dell’Italia risorgimentale, attraverso la tradizione di musica e danza di società.
Iniziative collaterali a cura dei quartieri
Novità significativa di quest’anno è il coinvolgimento e la partecipazione dei comitati di quartiere aderenti alla Rete dei Ques, Quartieri uniti Eco-solidali di San Marco Pontino, San Jacopo e Fabbricotti che, collaborando con i Ccn centri commerciali naturali, le scuole del territorio e la cittadinanza hanno creato un ricco programma di eventi collaterali.
Ieri pomeriggio in piazza XI Maggio gli alunni delle classi V A,B e IV A,B,C della Scuola Elementare G.Micheli, indossando abiti ottocenteschi hanno presentato performance sui valori risorgimentali e durante la “merenda garibaldina” hanno incontrato la cittadinanza ricordando i temi storici della Difesa di Livorno del X-XI maggio 1849.
Domani, venerdì 11 maggio, in piazza Garibaldi, alle ore 12.30 è in programma la “Festa Risorgimentale”, a cura del Ccn Antico Borgo Reale, ViviGaribaldi e Love Pontino. Le volontarie dei comitati, in abiti d’epoca, offriranno un buffet con pietanze del periodo garibaldino ai cittadini. Alle 15.30, con partenza dalla piazza , visita guidata del quartiere risorgimentale con l’Associazione Guide Storiche di Livorno e dalle 17, presso il palco della piazza , saranno eseguiti canti e cori garibaldini, alcuni anche inediti, a cura del Coro Garibaldi d’Assalto.
Nel pomeriggio di sabato 12 maggio, dalle 16.40 ViviSanJacopo e ViviFrabbicotti con le scuole G.Bartolena, i circoli B.Brin e G.Carducci, parteciperanno alla sfilata del Gran Promenade del Gran Ballo risorgimentale da via San Jacopo in Acquaviva. Gli alunni delle scuole di Livorno con familiari, vestiti da “anite” e “garigaldini” sventolando bandierine tricolori, accoglieranno e accompagneranno i danzatori da via Malta fino all’entrata in scena del gruppo dei ballerini alla Terrazza Mascagni.
Domenica 13 maggio, mattina e pomeriggio, nel quartiere di San Jacopo sono previsti tour guidati.(Nella foto, Porta San Marco).
Per consentire lo svolgimento delle iniziative venerdì 11 maggio saranno in vigore le seguenti modifiche alla viabilità: dalle ore 9.15 divieto di transito per il tempo strettamente necessario al passaggio del corteo in via Palestro, via Garibaldi (nel tratto compreso tra via Palestro e piazza Garibaldi), in piazza Garibaldi, in viale degli Avvalorati. Dalle ore 8 fino al termine delle iniziative, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata in piazza E.Bartelloni e abrogazione del divieto di fermata in viale degli Avvalorati nel tratto compreso tra via della Madonna e piazza del Municipio (lato Palazzo della Provincia). Sabato 12 maggio dalle ore 16.30 fino al termine del corteo dei partecipanti al gran ballo risorgimentale, è prevista l’istituzione del divieto di transito veicolare in via San Jacopo in Acquaviva (tratto compreso tra la Villa Mimbelli e via Malta) e in via Malta, nei tratti di volta in volta interessati dal passaggio del corteo.