Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

17 Aprile 2024

Il codice del volo di Leonardo da Vinci (foto fornita da Nesti)

La mostra Leonardo da Vinci, bellezza e invenzione al Museo della Città


(Donatella Nesti) Livorno, 22 dicembre 2023 – E’ finalmente aperta al pubblico la Mostra “Leonardo da Vinci. Bellezza e invenzione” in programma a Livorno al Museo della Città dal 21 dicembre 2023 al 1° aprile 2024, un importante evento che nelle speranze di amministratori e commercianti porterà a Livorno moltissime persone come già accadde con la mostra su Amedeo Modigliani. Particolarmente soddisfatto il sindaco Luca Salvetti il quale durante la pre-view riservata alla stampa ha dichiarato a nome di tutti gli organizzatori “Siamo entusiasti di presentare questa straordinaria mostra dedicata a Leonardo da Vinci, alla bellezza e all’unicità della sua inventiva e della sua creatività, un progetto che ha richiesto due anni di instancabile impegno e dedizione. Portare nella nostra amata Livorno ben 15 disegni autografi del maestro e il celebre Codice del Volo degli Uccelli costituisce un traguardo che ci riempie di orgoglio e trasforma questa esposizione e gli eventi ad essa correlati in un capitolo indimenticabile della nostra storia culturale. I disegni esposti sono i pilastri fondamentali del percorso creativo e proto-scientifico di Leonardo, essenziali come le radici ad un albero maestoso. Senza di essi, le sue opere maggiori non sarebbero mai nate, ma soprattutto senza la comprensione della sua prassi creativa non si può essere in grado di avvicinarsi al fenomeno storico che il maestro rappresentò lungo il cammino della sua esistenza: “l’uomo universale”. Grazie ai lunghi e dettagliati studi di Sara Taglialagamba, la curatrice, e dei suoi colleghi, la mostra si propone di immergere il visitatore nell’essenza stessa della genialità di Leonardo, aprendo una finestra sulla sua mente visionaria e sulla sua vasta e diversificata creatività”.

E’ stata poi la stessa curatrice che ha illustrato il percorso della mostra che spiega fin dalla prima carta illustrativa la scelta di Livorno per questa mostra dal momento che fu proprio Leonardo a studiare il porto di Livorno e la fortificazione di Piombino. Leonardo ebbe un legame con la nostra città agli inizi del Cinquecento, quando vi si recò per studi legati alle fortificazioni e difatti la mostra apre proprio con la carta illustrativa della Toscana occidentale da lui realizzata e risalente al 1503-1504 in cui troviamo la costa da Campiglia a San Vincenzo, con i dintorni di Lucca, Pisa, Livorno, Volterra e Valdera. Livorno è studiata a più riprese su vari fogli, è denominata “porto pisano” ed è anche descritta fedelmente da Leonardo delineando con esattezza l’insediamento urbano, il Fanale e la Torre del Marzocco. La nostra città viene descritta con il centro delimitato dalle mura e da cinque torri angolari, il faro e la torre, con una tale fedeltà da essere ancora oggi documento essenziale per la storia cittadina.

Un percorso ‘emozionale’ perchè trovarsi di fronte alla grafia del genio italiano non capita spesso considerando la difficoltà di accedere ai preziosi fogli del precursore di tante macchine e del volo,tra questi fogli una testa di uomo ”Testa di Giuda” appartenuta alla famiglia livornese Nunes e dopo molte vicissitudini donata allo Stato italiano. Bellissimo il catalogo stampato da Sillabe e sicuramente una visita da non perdere come ha anche testimoniato l’attrice Barbara De Rossi presente alla preview e molto ammirata per la competenza dei curatori della Mostra.

Tags: , , ,